New York perché utilizzare il CityPASS

Dal mio ultimo viaggio negli Stati Uniti una delle tante informazioni che spesso mi vengono richieste è se vale veramente la pena acquistare e utilizzare il CityPASS a New York.

lost in food new york citypass
CityPASS New York I © Silvia

La mia risposta? Ovviamente sì! Insieme alla metro-card della durata settimanale con la quale a soli 29 dollari potrete prendere qualsiasi mezzo pubblico, sono due strumenti utilissimi che fanno risparmiare dollari preziosi per chi visita la Grande Mela, metropoli che ben sappiamo non è certo così economica. Di seguito troverete tutte le informazioni del come, dove, quando e perché utilizzare il CityPASS!

 

Che cos’è il New York CityPASS

Il CityPASS, per chi ancora non lo conoscesse, è una sorta di “carnet di biglietti” i cui vantaggi non sono solo quello di risparmiare notevolmente rispetto al costo pieno dei biglietti d’ingresso delle attrazioni iconografiche di New York, ma in alcuni casi consente anche di saltare la coda. E questo aspetto non sottovalutatelo, soprattutto se visitate New York in certi periodi dell’anno particolarmente affollati!

Due le formule: il CityPASS “classico” che comprende l’accesso a 6 attrazioni a scelta tra quelle previste oppure il pass chiamato New York C3 che consente di scegliere in questo caso solo 3 attrazioni tra quelle previste.

 

Cosa comprende il New York CityPASS

Il CityPASS vi consentirà di accedere a 6 delle attrazioni principali (sarebbe meglio dire imperdibili) della città dando anche una doppia opzione di scelta tra alcune di queste. La lista delle attrazioni comprese nel pass è la seguente:

Empire State Building: con un accesso di giorno e uno di sera purché effettuati nella stessa giornata
Museo Americano di Storia Naturale
Metropolitan Museum
Top of the Rock o come alternativa il Guggenheim
Statua della libertà ed Ellis Island o come alternativa la Crociera Circe Line
Museo dell’11 settembre o in alternativa la visita all’Intrepid Sea Air Space & Museum

lost in food new york itinerario intrepid sea
Intrepid Sea – New York I © Silvia

Il pass denominato C3 è invece un’ottima soluzione per chi magari New York l’ha già vista e all’appello mancano delle attrazioni da visitare, o per chi fa una toccata e fuga nella Grande Mela e dunque non ha il tempo sufficiente per vedere tutto (beh anche per chi come me qualcosa vuole vederla e rivederla ancora!). In questo caso si potranno scegliere dalla lista solo 3 attrazioni, che comunque potrete decidere direttamente voi di volta in volta e con la massima flessibilità.

Nel CityPASS non è invece compresa la Freedom Tower, il cui accesso lo dovrete acquistare a parte sul sito ufficiale on line o presso gli info point della città, prenotando anche l’orario di accesso, né il Moma. Per quest’ultimo però, potrete sempre puntare ad entrare il venerdì sera: dalle 16 in poi l’accesso è free!

 

CityPASS sì CityPASS no: quanto costa?

Il CityPass può come primo impatto, concedetemi il termine, spaventare per via del costo: ben 115,34 euro per un adulto e 95,20 per i ragazzi in età compresa tra i 6 e i 17 anni. Fatevi però questa domanda: quanto spendereste senza avere il CityPASS?

Una vera e propria follia! Giusto per darvi un’idea, salire sul mio amato Top of the Rock ha un costo di 36 dollari (e se volete l’accesso vip si arriva addirittura a 75 così come per la formula “sun and star” che  sale a 54 dollari). O giusto per darvi un altro termine di confronto, per salire sull’Empire si parte da un costo di 57 dollari, sì avete capito bene, 57 dollari!

lost in food new york itinerario top of the rock
Top of the Rock – New York I © Silvia

Non bisogna essere matematici per capire che la cifra che si verrebbe a sborsare, sarebbe nettamente superiore a quella del CityPASS. Questo garantisce uno sconto pari al 42% rispetto a quello che paghereste, attrazione per attrazione, considerando il prezzo pieno. Anche nel caso del New York C3, sebbene più contenuto, si arriva ad avere un risparmio del 25%.

 

Dove acquistare il New York CityPASS

Il CityPASS è acquistabile on line su citypass.com/newyork, in uno degli info point presenti a New York per esempio in quello di Time Square, oppure direttamente al momento dell’acquisto del biglietto in una delle attrazioni sopra elencate. 

Il mio consiglio è quello di prenderlo direttamente on line prima di partire in modo tale da non perdere tempo in città!

 

Come funziona il CityPASS

Una volta acquistato è molto semplice: dovete sempre avere il CityPASS con voi e basterà mostrarlo in biglietteria per accedere o per ritirare il corrispettivo biglietto. Nella versione del carnet cartaceo verrà strappata la pagina dell’attrazione scelta, nella versione QRcode sarà tutto fatto in automatico.

lost in food new york itinerario statua
Miss Liberty – New York I © Silvia

Attenzione, per la Statua della Libertà, anche se muniti di CityPASS non mettetevi in coda all’ingresso del traghetto senza prima avere ritirato il biglietto presso le casse della biglietteria! Se non fate così il rischio è di perdere un sacco di tempo! Stesso discorso per il Top of the Rock anche se in questo caso la cassa si trova su un percorso obbligatorio uguale per tutti.
Al Museo dell’11 settembre invece avrete l’accesso prioritario che vi permetterà di saltare la coda.

 

La nostra esperienza con il New York CityPASS

Noi a New York siamo stati più volte e ogni volta non abbiamo mancato di acquistarlo. Ok non siamo dei pazzi ripetitivi ma sono state diverse le motivazioni che ci hanno portato a fare questa scelta. La nostra prima volta a New York è come per tutti un vedere ovviamente il più possibile mentre la seconda volta siamo tornati dopo diversi anni e alcune cose le abbiamo volute rifare per riassaporarle  con i giusti tempi, come ad esempio il Top of The Rock che per me rimane sempre il grattacielo dal quale si gode della vista più bella su Manhattan.

lost in food new york city pass top of the rock
Top of The Rock New York I © Silvia

Altre attrazioni invece non le avevamo ancora viste anche perché, come nel caso del Museo dell’11 settembre, non era ancora stato ultimato. E qui il CityPASS ti consente di saltare la coda entrando direttamente. Essendo un pomeriggio d’agosto, vi assicuro che la coda fuori era notevole.

Per la nostra terza volta nella Grande Mela, abbiamo invece optato per il New York C3: lo abbiamo così sfruttato per l’accesso all’Intrepid Sea e un piacevole ritorno da Miss Liberty!

Quindi niente più dubbi, pollice alzato per il CityPASS e buona New York!

 

2 Comments

  1. Da un po’ di tempo mi chiedevo cosa fosse questo CityPass che avevo tanto sentito nominare senza mai approfondire. Direi che è utilissimo, viste tutte le cose che include. Spesso sembra che questi pacchetti costano cari, ma se ti fai due conti è chiaro che si risparmia. Io avevo fatto un pass simile ad Amsterdam e mi ha permesso di risparmiare su certe attrazioni e anche di poter usare i mezzi pubblici senza altri ticket.
    Grazie per le informazioni!

    • Silvia Reply

      già, il CityPASS è davvero utile per una città americana come New York dove tutto è caro come il fuco! prego 🙂

Leave A Reply

Navigate