Dove dormire a Roma – tre B&B da non perdere

Trovare un bel Bed and Breakfast, comodo, di stile e ovviamente con una bella posizione a Roma può risultare un’impresa non così semplice. Soprattutto se non ci si vuole ritrovare a dormire in camere senza anima arredate in modo scontato e con quadri appesi ovunque con Colosseo, gladiatori o altri oggetti kitsch da tipico negozio di souvenir.

L’ampia scelta di certo non manca, ce ne sono davvero tanti anche perché Roma insieme a Venezia è una delle città tra le più gettonate dai turisti in particolar modo stranieri. Ma proprio vista la più disparata offerta, trovare qualcosa di bello-bello-bello e non quel classico pomposo o raffazzonato stile casa della nonna è altrettanto difficile. E lo stesso discorso può essere applicato anche a quando si cerca un hotel. Se cercate qualcosa di diverso, ci sono tre posti che ho scoperto tra le mie tante visite a Roma.

Angela Dimora Contemporanea – JUNIOR SUITE I © Silvia

Tre bed and breakfast che amo e dove sono solita appoggiarmi quando scendo nella capitale perché mi fanno respirare quell’atmosfera elegante, sofisticata, con quel sapore un po’ romantico che solo una città come Roma riesce a farti sentire.

Angelina Dimora Contemporanea

Di Angelina ve ne ho parlato più e più volte e forse sono di parte. Con il marchio creato da Anna Lo Presti, il colpo di fulmine ci fu subito fin dalla prima volta che visitai il ristorante Angelina di Testaccio (anche se ora la gestione è cambiata). Quando scoprii l’esistenza del “suo” Bed and Breakfast, siamo corsi subito a provarlo (qui la nostra recensione).

ANGELINA SUITE I © Silvia

Il tocco, il gusto sofisticato e lo stile di Anna che ancora oggi comunque permane nel ristorante di Testaccio, lo si percepisce pienamente anche nel modo in cui ha creato il suo b&b: dai numerosi dettagli estremamente curati come possono essere la semplice scelta dei tavolini, al colore bianco che domina in ogni stanza con tanto di lampadari di cristallo che danno quel tocco di eleganza un po’ retrò.

JUNIOR SUITE I © Silvia

Anche l’idea di rendere gli spazi della dimora una sorta di galleria con opere d’arte di artisti contemporanei (sono tutte acquistabili), rappresentano quel suo carattere eccentrico che ancora di più la contraddistingue. Cinque sono le stanze, delle piccole suites tra cui poter scegliere per vivere l’esperienza di dormire in una vera e propria dimora romana. La colazione viene servita in stanza per sentirvi così ancora più coccolati. La posizione non è proprio vicino ad una fermata della metropolitana ma si trova a 8 minuti a piedi dal mio amato Castel Sant’Angelo e a 5 dalla lunghissima e vivace Via Cola di Rienzo piena di negozi.  Il costo per una notte varia dai 70 ai 150 euro in base al periodo e disponibilità.

ANGELINA DIMORA CONTEMPORANEA – Via Cicerone, 28, 00193 Roma RM

 

Casa Fabbrini: Bocca di Leone e Campo Marzio

Se penso al posto perfetto in cui dormire a Roma, la realtà di Casa Fabbrini con le sue tre diverse location è la scelta che vi farà amare ancora di più questa città. In pieno centro a pochissimi passi da Piazza di Spagna e dalla fermata della metropolitana, le tre diverse strutture, a pochi passi una dall’altra, si trovano in un contesto in cui ti senti sì a Roma ma sei lontano dal caos che generalmente avvolge questa città. Campo Marzio, Bocca di Leone e Piccola Londra sono il nome delle tre dimore di proprietà di una famiglia romana che ha pensato di convertire le tre abitazioni per far vivere un’esperienza davvero unica ai suoi ospiti.

lost in food roma dormire casa fabbrini interni
Spazio Comune Campo Marzio – Casa Fabbrini – Roma I © Casa Fabbrini

Bocca di Leone e Campo Marzio distano giusto 2 minuti l’una dall’altra, entrambe accomunate da uno stile nell’arredo dove classico e moderno si fondono creando degli spazi ben curati, eleganti con quel giusto inserimento di elementi di design per un tocco di contemporaneità e ricercatezza. Noi abbiamo avuto modo di viverle tutte e due con il risultato che ce ne siamo letteralmente innamorati.

lost in food roma dormire casa fabbrini suite bocca di leone
Suite Bocca di Leone – Casa Fabbrini – Roma I © Casa Fabbrini

Bocca di Leone è quella di più recente acquisizione: situata al secondo piano all’interno di uno storico palazzo, propone quattro stanze tutte dotate di bagno privato. Un salotto comune è a disposizione di tutti gli ospiti, e la formula proposta è con o senza colazione. Non avendo uno spazio dedicato, la colazione, se richiesta, viene portata direttamente in camera.

lost in food roma dormire casa fabbrini vetrata
Sala comune Campo Marzio – Casa Fabbrini – Roma I © Casa Fabbrini

Se siete alla ricerca di atmosfere romantiche, in una vietta con edere che ricoprono le facciate delle case, Campo Marzio è un vero gioiellino incastonato in un angolo di Roma davvero unico. Il bed and breakfast (che è poi più quasi un boutique hotel mignon), all’interno di una vecchia casa che ne conserva la struttura originale, si sviluppa su più piani suddivisi in piccoli spazi.

Salendo le scale in pietra, in cima si apre alla bellissima sala comune: con tre enormi vetrate ad arco da cui filtra una luce intensa, qui trova spazio non solo un salotto dove rilassarsi ma anche la cucina colorata, calda e moderna dove poter fare la colazione servita sull’enorme social table di legno. Una colazione sana e ricca con dolci rigorosamente fatti in casa che vengono sfornati ogni giorno.

lost in food roma dormire casa fabbrini
Stanza Campo Marzio – Casa Fabbrini – Roma I © Casa Fabbrini

Costo per una notte, dai 130 ai 180 a seconda della struttura e della soluzione scelta (con o senza colazione). Sul sito trovate anche l’offerta con 15% di sconto a seconda sempre della tipologia di stanza e periodo in cui viene effettuata la prenotazione.

CASA FABBRINI
CAMPO MARZIO – Vicolo delle Orsoline, 13, 00187 Roma
BOCCA DI LEONE – Via Bocca di Leone, 43, 00186 Roma

Vaticano Charming Roooms

Di questo Bed and Breakfast ci piace invece l’accoglienza elegante ma un po’ informale che ti fa sentire a casa. In perfetto stile chabby chic ma senza eccedere, sono tre le camere a disposizione, tutte belle luminose, ampie, semplici ma curate nei dettagli.

lost in food roma dormire vaticano charming room stanze
Camera – Vaticano Charming Room – Roma I © Vaticano Charming Room

La colazione viene servita in cucina con torte rustiche home made, dai ciambelloni alle crostate alla spremuta appena fatta. Ovviamente il nome indica la posizione di questa struttura, situata in pieno quartiere Prati a due passi dalle mura del Vaticano.

lost in food roma dormire vaticano charming room colazione
Colazione – Vaticano Charming Room – Roma I © Vaticano Charming Room

Per quanto non sia una delle aree di Roma che amo particolarmente, è comunque ben servita: bastano infatti solo 6 minuti a piedi per trovarsi alla fermata di Ottaviano o 5 da quella di Cipro, potrete muovervi così in tutta la città con la metro, che per quanto sia limitata a Roma, risulta comunque fondamentale per visitare i luoghi più noti.

Inoltre questo b&b è pet friendly!!!
Per quanto riguarda i costi, anche qui variano dai 70 ai 200 (forse questo costo massimo è un po’ altino) a seconda sempre del periodo in cui si soggiorna.

VATICANO CHARMING ROOMS – Via Francesco Caracciolo, 30, 00192 Roma

 

Come scegliere un buon bed and breakfast a Roma

Al di là della bellezza e dello stile della struttura dove si vuol soggiornare, ciò che è fondamentale quando si sceglie un b&b oppure un hotel a Roma è la sua posizione. Più di altre città Roma è immensa e non è una retorica o una leggenda metropolitana che i suoi mezzi pubblici non siano il massimo dell’efficienza. Vi basti anche solo pensare che la nuova metropolitana che permette ora di raggiungere più agevolmente zone come  San Giovanni o il Pigneto, per quanto moderna e di nuova concezione, comporta tempi di attesa tra un treno e l’altro di 12/15 minuti. Roma è una città bellissima ma che sa sfiancare in particolar modo quando la si vede per la prima volta per distanze, tempi di attesa mezzi… Certo lei sa farsi perdonare, sempre. Però non sottovalutate davvero la posizione strategica di essere vicino ad una fermata della metropolitana. Poi, se troverete una struttura come Campo Marzio proprio nel cuore del centro storico, potrete limitare l’utilizzo dei mezzi raggiungendo le principali attrazioni con comode e piacevoli passeggiate. Un’altra zona da non sottovalutare ed altrettanto strategica è quella attorno a Piazza Barberini, comoda sia per la Stazione e a due passi dalla lussuosa Via Veneto.

 

I nostri consigli per…

Per organizzare il vostro giro a Roma per la prima volta qui… per mangiare qui i nostri food tips e qui le colazioni i nostri posti preferiti rimangono sempre Coromandel a due passi da piazza Navona per la colazione e Dolce (quartiere africano, fermata Libia) per brunch, cena e merenda. Un’altro posto in cui amo andare decisamente francese è Madeleine, l’aperitivo in terrazza è a palazzo Fendi vicino a Corso del Popolo da Zuma e non mancate di andare allo storico Biscottificio Innocenti a Trastevere per fare incetta di biscotti.  Se volete una serata alternativa andate alla scoperta del Pigneto qui i locali da non perdere, e se siete audaci contro ogni san pietrino in pieno stile Vacanze Romane noleggiate una vespa, qui tutti i nostri suggerimenti.

2 Comments

  1. L’ultima volta che sono stata a Roma abbiamo scelto un hotel a Trastevere che era una vera schifezza: quattro stelle in teoria, ma in pratica ne meritava due. Purtroppo in molte grandi città se non conosci delle strutture, la scelta è tra l’hotel di una catena internazionale oppure il B&B che sembra la casa della nonna. Mi segno quindi questi indirizzi: ci credo che vi siate innamorati di Casa Fabbrini, è davvero favolosa! Mi ricorda un po’ il B&B in cui prenoto di solito a Firenze.
    Buon weekend!

    • Silvia Reply

      Già! Sopratutto nelle città le strutture tendono a “marciarci sopra” 4 stelle ma il servizio non è all’altezza. Casa Fabbrini è bellissima pensa hanno anche un agriturismo stupendo in Toscana! Allora quando andrò a Firenze mi darai il BB dove vai di solito tu! Buon Week end anche a te Silvia 🙂

Leave A Reply

Navigate