Cosa regalare ad un amico viaggiatore I consigli dei Travel Blogger”

Cosa regalare ad un’amica o amico viaggiatore affetto da chiara sindrome wanderlust?
Trovare un’idea semplice e non banale per chi ha girato il mondo, visitato luoghi remoti, conosciuto popoli sconosciuti, e soprattutto ha sempre un viaggio pronto da realizzare, non è sicuramente facile.

Ho pensato così, di coinvolgere ben 10 (+ 1) travel blogger famosi per creare una mini guida ai regali di Natale dedicati proprio ai viaggiatori! Chi meglio di loro che fanno del viaggio non solo una passione, uno stile di vita, ma una vera e propria professione può dare il giusto suggerimento?

Ecco, hem il +1 sarei io…beh non sono ancora così famosa ma prenderò esempio da loro e dai miei viaggi per cercare di dare a mia volta qualche idea.

 

1. Federica Piersimonini: per mamme-viaggiatrici 2.0

Federchicca babywearing I © Federica Piersimonini

Federica Persimonini, alias Federchicca, frontgirl di Viaggi Low Cost e co-founder di TBnet, viaggia sempre con il piccolo Giulio che appena nato ha preso subito un aereo (beato lui!!!)! Ora affronta scali epici, corre felice sulla spiaggia del South Africa e ha già più timbri sul passaporto di me! Federica è quel tipo di mamma estremamente pratica del pronti-via-si-parte.
Per chi è o vuole essere una mamma viaggiatrice, Federica consiglia la fascia o il marsupio:

“Regalano ai piccoli e ai genitori un’intensa esperienza di viaggio, un modo per vedere il mondo insieme senza l’ingombro di ovetto o passeggino”.

Un oggetto pratico, utile e soprattutto indispensabile per quei bimbi che ancora non camminano. E’ importante però scegliere quello ergonomico che più si adatta alla figura. Qui potete trovare tutti i consigli di Federica per scegliere quello più adatto.

 

2. Simona Sacri: per viaggiatori che amano trascrivere emozioni

Cosa regalare ad un amico viaggiatore – un taccuino I © Silvia

Simona Sacri è la travel blogger di riferimento per tutte le persone che sognano gli Stati Uniti a stelle e strisce. Innamorata e appassionata del Nord America e della sua storia, impossibile non seguirla attraverso i suoi viaggi a New York, nel New England o nell’Oregon, sempre e solo con itinerari alternativi e mai scontati. In attesa che prima o poi scriva la sua guida, ecco il suo “consiglio da viaggiatrice”.

“Viaggiare equivale a vivere storie, intense, spesso uniche ed originali, sempre vere e preziose.
Piccole grandi avventure che finiranno poi inevitabilmente col fare parte di me, del mio vissuto, delle mie parole. Vivere storie per poi raccontarle, per lavoro certo ma prima di tutto – e senza questa non ci sarebbe lavoro per me, temo – per passione. Da storyteller pura non potrei più viaggiare senza uno dei miei preziosissimi taccuini, raccolte di pagine bianche pronte ad essere invase da frammenti, pensieri ed impressioni di viaggio, esperienze, luoghi e persone incontrate lungo il percorso.
Colleziono taccuini, spesso ne acquisto durante i viaggi e li utilizzo poi per quelli futuri. Una volta terminati li conservo in un baule, in quella che per me è diventata anno dopo anno la scatola dei sogni e dei viaggi. Amo ricevere, regalarmi e regalare taccuini, siano essi semplici notes comprati in uno spaccio sperduto della Louisiana, agende ricevute in dono, quaderni colorati o bellissime moleskine. Non potrei davvero più partire senza, elementi insostituibili del “mio viaggio” al pari della mia reflex, dello smartphone e dei miei dettagliatissimi appunti.”

 

3. Claudio, Trip Therapy: per viaggiatori avventurosi

Cosa regalare ad un amico viaggiatore – una moda da viaggio I © Silvia

Claudio Pellizzeni, Trip Therapy impossibile non conoscerlo e non conoscere il suo viaggio attorno al mondo senza aerei in 1000 giorni. Ha deciso di mollare tutto (lo ividio) per attraversare il globo in un modo davvero unico. E nel frattempo si è dedicato alla stesura del suo primo libro “L’orizzonte un po’ più in là”. Ora è alle prese con il secondo.  Da sottolineare il suo impegno per  Human Traction, associazione che ha come obiettivo quello di costruire un nuovo futuro ai ragazzi nepalesi.

Il suo consiglio per viaggiatori avventurosi e un po’ solitari è molto semplice ma al tempo stesso di grande ispirazione e utilità per chi ama incontrare e confrontarsi con le altre culture: una piccola e pratica moka per il caffè.

“Perchè il piacere di farsi un caffè anche nella più remota foresta è impagabile. Tante volte con questo piccolo oggetto ho rotto il ghiaccio allacciando forti amicizie negli ostelli o anche solo in strada facendo autostop”.

 

4. VoloGratis.org per viaggiatori tecnologici

Cosa regalare ad un amico viaggiatore – un power bank I © Silvia

Andrea Petroni, VoloGratis.org grande appassionato di musica e nuove tecnologie, è il mago delle offerte online e attraverso il suo blog dispensa consigli su come organizzare o trovare viaggi low budget. Sempre in coppia con Valentina accompagnati da Gastone, il loro simpatico basset hound!

Il suo consiglio è per quel viaggiatore tecnologico, quello che è inseparabile da digitale, smartphone e magari Go Pro ed è ovviamente sempre connesso sui social. Insomma quello che consuma batterie a go go e fotografa tutto! Che altro se non un power bank ad alte prestazioni? Semplice ma utile soprattutto quando stai per postare la foto del secolo e la batteria è ko! Meglio ancora se abbinato ad una presa usb multipla con una buona tenuta di ricarica, così la sera in hotel ricarica tutto ma proprio tutto per il giorno successivo! Se poi l’amico è così travel-socia c’è sempre il libro di Andrea “Professione Travel Blogger”.

 

5. Liliana Monticone: per aspiranti viaggiatori

Cosa regalare ad un amico viaggiatore – una guida per i viaggi low cost I © Silvia

Liliana Monticone gira il mondo con tutta la family alla scoperta di mete poco conosciute e insolite: dall’Europa, all’Asia, dall’Africa ai continenti americani, sempre con la figlia Valeria, un vero genietto dell’informatica. Liliana è una vera dispensatrice di dritte e stratagemmi per far quadrare un viaggio da sogno con budget low profile!

Per tutti quegli aspiranti viaggiatori da “vorrei ma non posso”, perché viaggiare è bello ma volto è anche molto dispendioso, regalate il suo libro Guida ai viaggi Low Cost, perfetto per organizzare mete impegnative cercando di risparmiare o per lo meno riuscendo a tenere un occhio attento ai costi!

 

6. Valigia a due piazze: il regalo perfetto per viaggiatori dal bagaglio pesante

Cosa regalare ad un amico viaggiatore – un pesa valigia I © Silvia

Elisa Pasino, giornalista e ideatrice di Valigia a due piazze è un’esperta di “una valigia per due”, nonché autrice di “New York al femminile” oltre ad essere a capo di due riviste cartacee.

Il suo consiglio si rivolge a tutte quelle viaggiatrici (diciamocelo, spesso sono donne … e qui un po’ mi ci vedo…) che non sanno mai cosa portare con sé: “questo sì, questo no, questo forse, porto le ballerine, lo stivale o le decoltè con il tacco 12. E poi è ansia da check in per il peso della valigia e per lo spazio non rimasto per i souvenir del ritorno! Per loro un pesa valige: mignon e poco ingombrante.

Nel caso, se volete approfondire, prendete spunto da “Pret a partir”, il suo ultimo libro con tanti consigli dedicati alla perfetta viaggiatrice.

 

7. Mi prendo e porto via: per viaggiatori dai buoni propositi

Cosa regalare ad un amico viaggiatore – un salvadanaio I © Silvia

Elisa e Luca di “Mi prendo e mi porto via” viaggiatori incalliti, prima in coppia poi con il loro piccolino, blogger dal 2011, sognano di fare della loro vita un viaggio senza fine. Beh Come non condividere questo loro pensiero…

Il loro consiglio? Per l’amico o amica con una destinazione sempre in testa, un sogno nel cassetto, una meta lontana da raggiungere, comprategli un salvadanaio: che sia homemade, che sia a tema come quello per esempio di Mr Wonderfull o il classico maialino da rompere sarà ideale per quei buoni propostiti che vanno assolutamente realizzati.

“Perché viaggiare è l’unica cosa che rende davvero ricco!”

Se volete qualche idea in più, qui potete vedere la lista completa dei loro consigli di regali di Natale!

 

8. I viaggi del Mesupi – per viaggiatori on the road su due ruote

Cosa regalare ad un amico viaggiatore – un tom tom I © Silvia

Lucia e il marito Nunzio “I viaggi del Mesupi” sono protagonisti di viaggi alla Easy driver! Per loro il viaggio è on the road ma rigorosamente a due ruote, meglio se a bordo di una Harley Davidson e lungo la mitica Route 66 (così è stato il loro viaggio di nozze). Si concedono solo un’eccezione, l’areo, quando inevitabilmente serve per raggiungere destinazioni oltreoceano! Oltre alle due ruote, condividono una grande passione per il cinema e sono cacciatori inarrestabili di tutte le location dei film sparse per il mondo.

Per Lucia e Bob il regalo perfetto per quei viaggiatori in sella ad una moto con il vento in faccia e in barba ad ogni condizione meteo, è “Un tom tom rider, creato apposta per i motociclisti… completo di mappe con tutte le strade migliori da fare in moto: niente autostrade, niente scorciatoie o strade veloci ma esclusivamente strade panoramiche con effetto wow!”

 

9. Bambini con la valigia: per viaggiatori pratici e organizzati

Cosa regalare ad un amico viaggiatore – i separatori di valigia I © Silvia

Fabio e Giulia condividono il viaggio come esperienza di vita con i loro due bambini. Il loro blog bambiniconlavaligia è nato quasi per gioco, ispirato dai vari amici che continuvano a chiedere come viaggiare con i bambini piccoli. Ad oggi il blog è la loro vita fatta di partenze, ritorni, voli, emozioni, tante scoperte ma anche tante riflessioni su famiglia e lifestyle.

Il consiglio di Fabio e Giulia è rivolto a chi come loro viaggia spesso e in tanti.

“Viaggiare con tutta la famiglia al seguito non è facile, ma spesso basta solo un po’ di organizzazione in più. Importante è essere pratici e i separatori da valigia, sacchetti o box, sono fondamentali per cercare di mantenere un minimo d’ordine dentro questa preziosa compagna di viaggio. Ottimi per separare i carica batterie da sciarpe e guanti, ma anche utilissimi per i capi sporchi a fine viaggio. Nel nostro caso riusciamo a dividere le cose dei bambini dalle nostre quando usiamo una valigia da stiva. Non sono costosi e ce ne sono di diverso tipo in commercio.”

 

10. Un’amica in viaggio: per viaggiatori selfie addicted

Cosa regalare ad un amico viaggiatore – una polaroid I © Silvia

Silvia, padovana di nascita e veneziana di adozione, trasferisce nel suo blog tutte le sue grandi passioni: viaggiare, scrivere e fotografare. Per lei la felicità è un biglietto aereo in una mano e la macchina fotografica nell’altra. E i suoi racconti sembrano davvero quelli di un’amica in viaggio.

“Quando Silvia mi ha chiesto quale fosse secondo me il regalo di Natale perfetto per un viaggiatore, ho iniziato a pensare a cosa vorrei trovare quest’anno sotto l’albero. E non ho avuto dubbi: una Polaroid. Sì, avete capito bene, un’adorabile Polaroid, vintage o digitale che sia. Lasciate che vi spieghi. In viaggio porto sempre con me un taccuino in cui annoto ogni cosa, dalle mie emozioni all’itinerario all’indirizzo di un ristorante. E in cui inserisco davvero di tutto, dai biglietti della metro allo scontrino del bar. È il mio modo di portare a casa con me quanto più possibile di quel luogo e delle sensazioni che mi sta regalando. Una cosa che però da sempre mi manca è un’istantanea al momento giusto. Avete mai pensato a come sarebbe bello per un viaggiatore, invece del solito selfie per i social, potersi scattare una foto da inserire subito tra le pagine del proprio diario di viaggio? Io credo che impazzirebbe di gioia!”

 

 

10 + 1. Lost in food, il mio consiglio

Cosa regalare ad un amico viaggiatore – uno zaino I © Silvia

Da tutti questi “colleghi” devo sicuramente ancora imparare molto.Ma come loro condivido quella passione infinita del viaggiare che per me significa continuare a crescere, imparare, respirare e sognare.

E leggendo i loro consigli non ho potuto che prendere anch’io spunto. Ad esempio, non ho ancora il dono della sintesi nella preparazione della valigia ma amo prendere appunti durante il viaggio…non avrò figli al seguito forse però una nipote sì, adoro rompere il ghiaccio e conoscere nuovi amici (la moka ora la metterò anch’io in valigia)…

Il mio consiglio è uno zaino che deve avere però alcune caratteristiche: deve essere poco ingombrante così che posso metterlo in valigia e utilizzare all’occorrenza, deve essere pratico con le giuste tasche che permettono di avere tutto a portata di mano e deve essere sicuro, soprattutto per una come me che ha sempre l’ansia di perdere qualcosa o che qualcuno riesca ad accedervi senza che me ne accorga. E perché no, anche cool! Nel mio ultimo viaggio in Canada i local sono letteralmente impazziti per la fantasia tartan (per loro è quasi un simbolo) del mio zaino tanto che continuavano a chiedermi dove lo avessi comprato! Qui trovate il mio racconto e qui il mio zaino.

 

Ringrazio tutte le persone che attraverso il blog ho avuto modo di conoscere, chi personalmente chi virtualmente, e che hanno collaborato, spero divertendosi, a questo articolo…

Credo che siamo tutti d’accordo su un ultimo suggerimento come regalo: nell’indecisione, alla fine un biglietto aereo comunque vince su tutto… nel caso uno anche per noi grazie! 🙂

6 Comments

  1. Che bella idea e che bel post! Tutte molto pratiche, in particolare mi piace l’idea del salvadanaio (sono una grande fan del DIY) come promemoria che i migliori soldi spesi sono quelli per viaggiare! 🙂

    • Silvia Reply

      🙂 concordo pienamente con te i soldi spesi per viaggiare sono quelli che ti rendono più ricca

  2. Grazie cara Silvia per averci coinvolti in questa bella iniziativa! Hai ragione il bello del web è la condivisione
    un abbraccio Elisa e Luca

    • Silvia Reply

      Grazie a voi! 🙂 un abbraccio soprattutto a manina!

  3. Grazie di cuore Silvia per avermi coinvolta in questo articolo. Il lato più bello di un blog è conoscere persone come te, amiche virtuali con cui condividere questa passione per i viaggi e con cui soprattutto spero di bere un caffè prima o poi. ❤
    Il tuo zaino l’avevo già messo in lista dopo aver visto le foto in Canada!!

    • Silvia Reply

      Grazie a te! 🙂 già il lato più bello del blog è le persone che ti porta a conosce prima virtualmente e poi realmente! il caffè lo mettiamo in agenda per il 2018 che dici?

Leave A Reply

Navigate