Roma: dove mangiare nella città eterna Food Tips

Roma è una città incredibile, forse unica. Girarla in vespa in puro stile “la dolcevita”, lo è ancora di più! Amarla è impegnativo, soprattutto se devi spostarti con i mezzi pubblici. Ma quando ti trovi davanti a certi scorci, le perdoni tutto. Per 4 anni ho avuto la fortuna di viverla frequentemente a piccole dosi (le dosi giuste per amarla) e ogni volta che torno, porto con me una lista lunghissima di posti nuovi da scoprire (non basterebbe una vita intera per provare tutto a Roma). Ma alla fine vincono sempre loro… Così ecco la mia “Roma food map”.

 

CAMPO DEI FIORI

PASTICCERIA DE BELLIS I © Silvia

DE BELLIS  Situato ai margini di Campo de’ Fiori, De Bellis è famosissimo per i suoi dolci (chi non ha mai assaggiato un De Bellis è out). Il top per me è il Mont Blanc, anche se uno dei suoi cavalli di battaglia sono le mousse al cioccolato. Quello che pochi sanno è che nel suo piccolo shop si possono degustare anche gli hamburger. E che hamburger, super spaziali! Assolutamente da non perdere il Donut Burger, ispirato allo street food americano.

PASTICCERIA DE BELLIS – Piazza del Paradiso, 56/57, 00186 Roma – pasticceriadebellis.com


ANTICO FORNO CAMPO DE’ FIORI
 Storico e conosciutissimo (#machevelodicoafare) esattamente in piazza Campo de’ Fiori: sempre pieno, sempre un must, sempre top la “pizza bianca e mortazza” (anche il resto non scherza) magari accompagnata da una bibita della Lurisia. Ideale per un pranzo mordi e fuggi, una merenda, un take away.

ANTICO FORNO CAMPO DE FIORI – Vicolo del Gallo, 14, 00186 Roma – fornocampodeifiori.com

FORNO ROSCIOLI I © Silvia

ROSCIOLI  Se il ristorante proprio non ha saputo conquistarmi (anzi non lo consiglierei) e il bar aperto in fondo a Via dei Giubbonari mi è indifferente, il loro forno resta una conferma per un pezzo di pizza al trancio: sottile, ricca e sfiziosa. Gusti sempre diversi che spariscono in 5 minuti. Possibilità di mangiare ad uno dei pochi tavolini mignon stipati in un angolo (sempre che riusciate a raggiungerli nella folla). A qualunque ora si passi da quelle parti, resistervi è quasi impossibile. Il forno è anche rosticceria e interessanti sono i dolci in bella mostra.

FORNO ROSCIOLI – Via dei Chiavari, 34, 00186 Roma – anticofornoroscioli.it

ZUM TIRAMSU’ I © Silvia

ZUM TIRAMISU’  Dimenticate Pompi (famosissimo per il tiramisù e non so perchè sempre pieno) ma andate da Zum! Questo tiramisù sa di vero tiramisù! Al limone, classico, classico con i gentilini, alla fragola e tanti altri gusti. Porzione maxi 4,50 euro o mini porzioni per piccoli peccati di gola.

ZUM TIRAMISU’ – Piazza del Teatro di Pompeo, 20, 00186 Roma 

 

PIAZZA DEL POPOLO

QUE TE PONGO – SALMONERIA  Piccola, piccolissima ma buona, buonissima! In Via Di Ripetta, poco lontano da Piazza del Popolo, panini e insalate a base di salmone scozzese, svedese, norvegese, canadese o di quello che volete. Preparato in mille modi, marinato alla vodka, con il pepe rosa, con la barbabietola ecc… tutto freschissimo e di ottima qualità. Il mio panino preferito è stracciatella, arancia, pomodorini secchi sia nella variante con salmone che con il tonno. Possibilità di mangiare lì (ci sono giusto 4 posti) oppure take away. Si può anche acquistare a peso il salmone o altre cose sfiziose come sardine in scatola, tonno, caviale e molto altro. Voglio subito una Salmoneria a Milano!

SALMONERIA – QUE TE PONGO – Via di Ripetta, 40, 00186 Roma


HOTEL LOCARNO
 Aperitivo minimal chic, cocktail particolari: che si beva nella piacevole terrazza con una vista sui tetti di Roma o nel dehor, è sempre elegante. Gettonato dai vip.

HOTEL LOCARNO – Via della Penna, 22, 00186 Roma – hotellocarno.com

 

VILLA BORGHESE

LA TERRASSE  Per un aperitivo molto molto elegante, very hight level nel costo ma con una delle viste più belle su Roma. Possibilità di cenare in terrazza (con tanto di copertina di cashmere quando alla sera la temperatura si fa fresca).

LA TERRASSE SOFITEL – Via Lombardia, 47, 00187 Roma – accorhotels.com

 

PIAZZA NAVONA

COROMANDEL  Nascosto dietro Piazza Navona, è ideale per cominciare una colazione servita “sui tarocchi”: French toast giganti con vero pan brioches homemade, torte, centrifughe con nomi magici e per chi ama il salato anche uova al bacon, omelette… Colazione top, cena ancora da provare, ambiente intimo e tante tante altre cose belle e buone. Per chi vuole saperne di più, ve ne ho già parlato qua.

COROMANDEL – Via di Monte Giordano, 60, 00186 Roma – coromandel.it

ETABLI’ I © Silvia

ETABLI’  Perfetto per una cena a due, ma anche tra amici. Un posto piacevole anche per un semplice aperitivo. Piatti buoni e alternativi, una cucina romana rivisitata. Io ho assaggiato un salmone marinato nel sake, davvero divino. Ambiente giovane, locale ben arredato e stiloso ma al tempo stesso informale.

ETABLì – Vicolo delle Vacche, 9, 00186 Roma – etabli.it

 

TRASTEVERE

BISCOTTIFICIO INNOCENTI  Nella zona più tranquilla di Trastevere, per una scorta infinita di biscotti deliziosi e senza conservanti animali. Ciambelline al vino, lingue di gatto, biscotti alle visciole, cialde alle nocciole, ma anche crostate. Più di 100 tipi di biscotti sfornati ogni giorno (ve ne ho parlato qua) uno più buono dell’altro.

BISCOTTIFICIO INNOCENTI – Via della Luce, 21, 00153 Roma 


DITTA TRINCHETTI
– Per una cena a Trastevere diversa dalle solite trattorie di cui molte decisamente turistiche. Il locale è arredato con originalità: tavoli, tavolini e sedie sono sapientemente recuperati e tra loro accostati ricreando un ambiente in stile vintage. Propone una cucina romana rivisitata, buona scelta di vini, personale gentilissimo, assolutamente da prenotare.

DITTA TRINCHETTI – Via della Lungaretta, 76, 00153 Roma – dittatrinchetti.it

 

PANTHEON

CAFFE’ TAZZA D’ORO I © Silvia

CAFFE’ TAZZA D’ORO  A pochi passi dalla splendida Piazza del Pantheon (uno dei miei scorci preferiti), un bar storico in cui il tempo sembra essersi fermato: super affollato e chiassoso, il suo caffè è considerato il migliore di Roma. Io non perdo mai occasione di comprarne una confezione di miscela macinata al momento da portare a casa. Granita al caffè con tanta panna per l’estate.

CAFFE’ TAZZA D’ORO – Via degli Orfani, 84, 00186 Roma – tazzadorocoffeeshop.com

 

QUARTIERE AFRICANO

ROMOLI  Bar, pasticceria e cornetteria: insignita del titolo di bottega storica, dal 1952 è famosissimo per i suoi cornetti alla crema caldi e i giganteschi maritozzi alla panna. C’è solo un difetto, o meglio dire un problema: sono così buoni che creano dipendenza! Al mattino il caffè al bancone rigorosamente con panna. Ah, da Romoli i cornetti li trovate fino a tarda notte!

ROMOLI – Viale Eritrea, 142, 00199 Roma – pasticceriaromoli.com

RISTORANTE DOLCE I © Silvia

DOLCE  Ristorante unico nel suo genere, famoso oltre che per la cucina, per i suoi dolci express deliziosi, belli e abbondanti. Le cheese cake giganti sono tutte da provare per non parlare di tutto il resto. Brunch, merenda, aperitivo o cena. Ambiente curato nei minimi dettagli propone un menù diverso dal solito. Ho scritto fiumi di parole nella mia recensione qui. Assolutamente da non perdere e da prenotare.

RISTORANTE DOLCE – Via Tripolitania, 4, 00199 Roma – dolce-roma.com

 

PIRAMIDE/TESTACCIO

ANGELINA TREVI I © Angelina

ANGELINA  Sempre una conferma infallibile. Angelina ha due location, una non lontano dalla Fontana di Trevi e l’altra a Testaccio. Entrambe le location sono davvero belle per stile ed arredo ed entrambe sono una garanzia per il buon cibo. Tra le due, la mia preferita è quella di Testaccio. Più grande (c’è anche la griglieria) e con un fascino ancora più shabby-chic. La cacio e pepe è un must e servita in enormi catini di ceramica. Menù tipico romano, costi nella media, fa fare sempre un figurone.

RISTORANTE ANGELINA  E TESTACCIO – Via Galvani, 24a, 00153 Roma –  ristoranteangelina.com

ROMEOW CAT BISTROT I © Silvia

ROMEOW  Ristorante completamente raw-vegan con pet teraphy incorporata. E’ stato il secondo neko cafè in  in italia. Le loro raw cheesecake sono divine. Per una cena o un pranzo alternativo o per una merenda circondata dai mici molto simpatici e teneri.

ROMEOW CAT BISTROT – Via Francesco Negri, 15, 00154 Roma – romeowcatbistrot.com

 

PIAZZA FIUME

LA PORTINERIA  Se siete alla ricerca di veri croissant francesi colmi di crema, la Portineria è il posto giusto. Considerata “miglior colazione 2017” per il Saporario, Gianluca Fiorino, proprietario e pasticcere è arrivato 2° alla prima edizione italiana del ”Il più grande pasticcere”. Locale grande e nascosto, nonostante sembri di entrare in un semi interrato è luminoso grazie alle sue grattugie trasformate in lampade. Originali alcuni elementi di arredo, come le pentole diventate degli sgabellini. Dolci come piccole opere d’arte, ma anche il salato è interessante. Possibilità di brunch, e pranzo. Fate però attenzione: le brioches spariscono in fretta!

LA PORTINERIA – Via Reggio Emilia, 22, 00198 Roma – laportineria.it 

 

TRINITA’ DEI MONTI

COLBERT I © Silvia

COLBERT  All’interno dello splendido Palazzo di Villa Medici, sede dell’Accademia di Francia a Roma, ha aperto da poco più di un anno la caffetteria e bistrot Colbert, un ambiente quasi regale, nobile, raffinato, che vanta un balconcino (tipo quello di Romeo e Giulietta) con vista mozzafiato, forse una delle migliori della capitale. Vi si può accedere anche senza visitare la villa. Salgo fin lassù quando voglio salutare Roma con uno sguardo. Caffè buono, dolci buoni (made by “La Fonderia”) con costi nella media, considerando soprattutto la realtà in cui ci si ritrova. Per colazione, per una pausa caffè con stile, per un pranzo.

COLBERT – Villa Medici, Viale della Trinità dei Monti, 1, 00187 Roma – caffecolbert.it

 

PIGNETO

NECCI  Il mio primo amore romano, leggermente defilato nel quartiere del Pigneto, sembra quasi un set cinematografico. Mi ci portò una mia amica romana e da allora per me Necci è il Necci, con i suoi dolci tutti buoni, l’arredamento vintage anni 50, alcune memorabilia come l’ippopotamo della pubblicità della lines (che vorrei tanto rubare), i fotomontaggi appesi alle pareti (non mi sorprenderebbe se dopo Papa Francesco e Obama ora ci fosse anche quella di Trump: “oh my god”!) Trasversale e adatto a tutti. Piera, la mia amica romana assidua frequentatrice del Necci, mi assicura incontri “casuali e ravvicinati” con Kim Rossi Stuart e Ricky alias Scamarcio.

NECCI DAL 1924  – Via Fanfulla da Lodi, 68, 00176 Roma – necci1924.com

THE BRITISH CORNER  Un angolo in perfetto stile inglese con tantissime teiere, una più bella dell’altra, tutte rigorosamente made in England che i proprietari portano dai loro viaggi nel Regno Unito (uno dei due ha parenti scozzesi… I love scottish men!). Posto perfetto per il the delle 5 con le amiche, top se accompagnato con la loro Sponge cake. Fanno anche veri scones con burro e marmellata. Elisabetta approverebbe. Ve ne ho parlato qua.

THE BRITISH CORNER – Via del Pigneto, 112, 00176 Roma

 

GHETTO

PIZZA EBRAICA – PASTICCERIA BOCCIONE I © Silvia

BOCCIONE  Forno kosher storico e famossisimo, in pieno Ghetto. Da provare almeno una volta, il must sono la torta con la ricotta (impegnativa), la torta con le visciole (dolce e sostanziosa) e la pizza ebraica, una sorta di biscottone con canditi, uvetta a go go e tanto altro. Un dolce davvero particolare! Ma io amo le loro brioches tanto da fare il bis. Dalle 18 ci sono anche i semi di zucca salati come snack.

PASTICCERIA BOCCIONE – Via del Portico d’Ottavia, 1, 00186 Roma

 

PIAZZA VITTORIO EMANUELE-BRANCACCIO

ANTICA TRATTORIA VECCHIA ROMA  La classica e tradizionale trattoria romana alla Alberto Sordi. Caotica, chiassosa con frittini a go go per antipasto (buonissimi i fiori di zucca) l’Antica Trattoria Vecchia Roma deve la sua fama soprattutto per un loro primo piatto, la matriciana flambé la cui particolarità è quella di venire ripassata nella forma di pecorino. Sfiziosa, abbondante e sostanziosa, quasi da audaci per la porzione che vi porteranno. Ma va assaggiata! Buona anche la cacio e pepe. Economica e gettonata dai romani e non, va prenotata assolutamente per tempo.

ANTICA TRATTORIA VECCHIA ROMA – Via Ferruccio, 12/b/c, 00185 Roma – trattoriavecchiaroma.it

 

PIETRALATA

IL LANIFICIO I © Silvia

IL LANIFICIO – Niente più super brunch (il loro era uno dei migliori) ma ora il ristorante è aperto tutti i giorni (pranzo e cena tranne il lunedì sera) super location anche per la colazione in settimana un panno veloce oppure per un Cocktail il giovedì dopo l’ufficio. Spesso utilizzata come set di fiction o videoclip. Vale la pena provarlo almeno una volta.

IL LANIFICIO – Via di Pietralata, 159-159a, 00157 Roma – lanificio.com/cucina/

Leave A Reply

Navigate