Un ameowricano, grazie! Crazy Cat Cafè – Milano

Con le vacanze ormai prossime, decido di approfittare della domenica mattina per classici saluti pre-partenza. E visto che le amiche che devo incontrare sono “gattare” come me, ho scelto un posto che troverà il sicuro consenso da parte di tutte, il Crazy Cat Cafè.

CRAZY CAT CAFE' I © Silvia
CRAZY CAT CAFE’ I © Silvia

Già provato qualche mese fa a pochi giorni dall’apertura, sono voluta tornarci per testare le nuove proposte inserite nel menù per tutti gli amanti della pet therapy. Due le novità inserite: il menù Brunch e il menù Pancakes. Complice il pomeriggio da dedicare alle ultime cose da preparare in vista della partenza, ho optato per il momento Pancake (disponibili dalle 10 alle 12), anche perché dovrò pur allenarmi alle colazioni americane!

Ci siamo presentati subito all’orario di apertura, alle 10, per poter scegliere il posto che volevamo e goderci i simpatici mici prima che il locale si riempia troppo. Il menù pancake offre una soluzione dolce ed una salata oltre alle scelte che si possono fare alla carta. La scelta del trio gattare ricade su 2 menu pancake dolci che comprendono: un piatto pancake + un caffè (o cat cappuccino o americano) + un succo d’arancia per conveniente costo di 9 euro ciascuno. Il menù  salato costa leggermente di più, 11 euro. Alla carta prendiamo un brownies e 2 caffè macha freddi. Nella breve attesa, non possiamo evitare di farci coccolare con la pet therapy …

CRAZY CAT CAFE' I © Silvia
CRAZY CAT CAFE’ I © Silvia
CRAZY CAT CAFE' I © Silvia
CRAZY CAT CAFE’ I © Silvia
CRAZY CAT CAFE' I © Silvia
CRAZY CAT CAFE’ I © Silvia
CRAZY CAT CAFE' I © Silvia
CRAZY CAT CAFE’ I © Silvia
CRAZY CAT CAFE' I © Silvia
CRAZY CAT CAFE’ I © Silvia

Loro, i mici, erano già belli che pronti per giocare. Tempo zero recupero una piccola canna con cui farli saltare ed alcuni di loro si esibiscono in salti davvero rocamboleschi: triplo salto mortale opplà! Nel giro di pochi istanti mi ritrovo circondata da 5 gatti, sembro quasi una pifferaia magica. Tra un gioco e l’altro nel fratempo arrivano le nostre ordinazioni.

PANCAKES - CRAZY CAT CAFE' I © Silvia
PANCAKES – CRAZY CAT CAFE’ I © Silvia
CATPUCCINO - CRAZY CAT CAFE' I © Silvia
CATPUCCINO – CRAZY CAT CAFE’ I © Silvia
CRAZY CAT CAFE' I © Silvia
CRAZY CAT CAFE’ I © Silvia

I pancake sono nel formato mini: per me, forse è meglio così anche perché 4 pancake giganti non riesco proprio a mangiarli. Sono accompagnati da fragole e ciuffi di panna, carini da vedere con a parte lo sciroppo d’acero da giungere a proprio piacimento. Non faccio neppure in tempo a tirare fuori lo smartphone che un micio è già pronto a rubarmi la panna… Colpa mia, i proprietari ci avevano avvisato che sono super golosi di panna montata ma complice il tavolino basso da noi scelto e il mio perdermi in svariate foto, il micio avrà pensato che forse non li mangiavo più!

Riesco comunque in qualche modo a spostare il piatto prima che effettivamente affondi la sua zampa nella mia panna! E ora posso dedicarmi alla mia colazione. I pancake sono davvero buoni! leggeri e per niente stopposi come spesso invece accadde con l’effetto di appesantire subito!

CRAZY CAT CAFE' I © Silvia
CRAZY CAT CAFE’ I © Silvia

Anche il brownies è eccezionale, tenerissimo e gustosissimo. Il mach invece mi delude un pochino. Nella mia testa mi aspettavo quello ordinato in inverno caldo e con topping al cioccolato bianco richiesto. Invece niente topping tanta panna e latte freddo che assomiglia un po’ al Nesquik. Il cappuccino, invece, è perfetto: servito poi nella tazza da gattaro gli dà quel tocco in più!

CAFFE' - CRAZY CAT CAFE' I © Silvia
CAFFE’ – CRAZY CAT CAFE’ I © Silvia

Le porzioni dei dolci invece non sono propriamente abbondanti, si potrebbe fare qualcosina di più senza dover strafare.

La mattinata prosegue piacevolmente tra chiacchere, sorsi di caffè e con l’intrattenimento dei veri protagonisti del locale, i tenerissimi micetti. Li seguiamo qua e là, incuriosite dai loro movimenti sornioni e giocosiall’interno del locale dove nel suo arredamento minimal chic, propone delle interpretazioni molto originali degli oggetti di design alcuni dei quali adattati alle esigenze degli amici a 4 zampe. Come il monitor di un vecchio mac che, tenuto solo l’involucro, si trasforma in una splendida oltre che originale cuccia per i gatti.

CRAZY CAT CAFE' I © Silvia
CRAZY CAT CAFE’ I © Silvia
CRAZY CAT CAFE' I © Silvia
CRAZY CAT CAFE’ I © Silvia

A tratti, il locale mi ricorda molto quello di Roma (Romeow) dove sono stata più volte. Qua e là captiamo la voce del proprietario che racconta ad una signora come hanno deciso di aprire il locale. Di ritorno dal Giappone, entusiasti dei Neko Cafè (Neko in giapponese significa proprio gatto) hanno deciso di “rischiare” e di aprirlo a Milano. Tra l’altro sembra che ci siano già altri cuccioli in arrivo, ben 3, già pronti ad entrare nel team del Crazy Cat Cafè: dipenderà solo da come li accetteranno i mici maggiori.

CRAZY CAT CAFE' I © Silvia
CRAZY CAT CAFE’ I © Silvia
CRAZY CAT CAFE' I © Silvia
CRAZY CAT CAFE’ I © Silvia
CRAZY CAT CAFE' I © Silvia
CRAZY CAT CAFE’ I © Silvia

Due ore volano, e noi dobbiamo andare. Paghiamo il conto: 36 euro per 2 menu pancake, 1 brownies, 1 caffè americano, 2 macha e 3 pet terapy (1euro a persona). Nel complesso un costo giusto: quello che alza il conto è il macha a 4,50 euro, un filino alto per quello che alla fine è realmente.

Torneremo comunque sicuramente per i mici (ovvio) e per provare il brunch.

 

CRAZY CAT CAFE’
www.crazycatcafe.it

Leave A Reply

Navigate