It’s a Big, Big, Beagle! Dog Bark Park Inn – Idaho

Chi non conosce il Dog Bark Park Inn alzi la mano! Il nome magari non vi dice nulla, ma basta googolarlo e di sicuro riconoscerete di cosa si tratta: le sue foto sono famose a livello mondiale! Tant’è che è stato inserito nella lista dei top 20 hotel unici al mondo. Pochi però credo che abbiano avuto l’occasione di passarvi una notte anche perché per poterlo fare bisogna arrivare fino a Cottonwood una sperduta cittadina dell’Idaho (Usa) il cui nome sembra uscito da un cartone animato della Looney Tunes.

DOG BARK PARK INN I © Silvia

Conoscevo da una vita il Dog Bark Park, ogni volta che inserivo su google “hotel strano dove dormire” per cercare qualche posto per trascorrere magari un week end, ecco che il beagle gigante saltava fuori nella mia ricerca. Ma mai e poi mai immaginavo che un giorno sarei davvero riuscita ad andarci… Anche perché, diciamocelo, l’Idaho non è certo in cima alla lista dei posti da vedere negli Stati Uniti. Così, quando abbiamo iniziato a programmare il nostro viaggio nel North West, la prima cosa è stata capire come poterci arrivare… E per farlo e dormirci anche solo una notte, beh ho attraversato solo “3 piccoli stati”… Cosa vuoi che sia, soprattutto in un paese dove si sa, le distanze sono così “ravvicinate”! Ma dopotutto certe occasioni ti capitano solo una volta nella vita.

DOG BARK PARK INN I © Silvia

Quello che però non mi aspettavo è che avrei conosciuto delle persone speciali, i proprietari Frances e Dennis, con i quali ancora oggi mi sento di tanto in tanto. Persone davvero molto disponibili, gentili e semplici che non solo mi hanno regalato una splendida ospitalità, ma soprattutto hanno condiviso con me la loro incredibile storia di vita, una di quelle che probabilmente solo in un paese come gli States si possono ascoltare. E avrei voluto rimanere con loro a chiacchierare all’infinito.

Quando siamo arrivati al Dog Bark Park Inn quasi non ci credevo: l’enorme beagle era lì ad aspettarmi! Finalmente lo vedevo dal vivo! Non so perché ma nella mia testa ero convinta che le stanze in cui soggiornare fossero più di una. Immaginate quindi la mia sorpresa quando ho scoperto che l’intero B&B era tutto per noi.

DOG BARK PARK INN I © Silvia

Nel corpo centrale della struttura del cagnolone, a cui si accede da una scala esterna, c’è la stanza, un bagno enorme e una scaletta che ti permette di salire nella parte del muso del cane dove una mini stanzetta racchiude uno spazio per i bimbi che dalle finestrelle possono ammirare le stelle.

DOG BARK PARK INN I © Silvia

E che stelle! Sono delle “Big American Star” (è tutto big negli States…) che nel buio più totale, in un cielo privo di smog appaiono così luminose e così vicine! E il nostro letto? Ovviamente tempestato di calamite in legno sempre a forma di cane. Tutto è a tema: libri sui cani, cuscini con immagini di cani e perfino i buonissimi biscottini al burro che Frances lascia sul letto per augurarti la buona notte sono a forma di cane. La stanza è semplice e molto confortevole e soprattutto si gode di una totale tranquillità.

DOG BARK PARK INN I © Silvia

Il bello è poi arrivato il giorno dopo. Essendo arrivati quando ormai era già buio (e a Cottonwood è moooolto buio senza lampioni) siamo rimasti a goderci il più possibile il posto. Innanzitutto la colazione viene preparata e lasciata la sera prima nella stanza che è dotata anche con un piccolo angolo cucina dotato di frigo, bollitore e forno a microonde.

DOG BARK PARK INN I © Silvia

Frances provvede a tutto con precisa organizzazione: nel frigo frutta fresca, yogurt, uova soda, latte e succhi di frutta; nella credenza caffè, cornflakes ma anche muffin e torte homemade sfornate il giorno prima… cosa volete di piu!

DOG BARK PARK INN I © Silvia
DOG BARK PARK INN I © Silvia

Appena finito ci siamo fiondati fuori e con la luce del sole è sembrato di essere teletrasportati in un mondo fantastico, quasi come “Alice nel paese delle meraviglie”.  A fianco del Beagle dove abbiamo dormito, staziona un altro beagle di dimensioni più piccole e tutt’attorno caffettiere giganti, tostapani, casette di diverse dimensioni, una fantastica e funzionante “puppy mobile”, tutto interamente realizzato in legno da Dennis stesso che orgoglioso ci mostra pezzo per pezzo raccontandocene la storia.

DOG BARK PARK INN I © Silvia
DOG BARK PARK INN I © Silvia
DOG BARK PARK INN I © Silvia

Non solo, con tantissima disponibilità e un sorriso gentile ci accoglie nel suo laboratorio, a pochi passi dalla struttura, dove realizza i mini beagle e molti altri pezzi che vengono venduti e spediti in tutta l’America e anche oltreoceano soprattutto in inghilterra.

DOG BARK PARK INN I © Silvia
DOG BARK PARK INN I © Silvia
DOG BARK PARK INN I © Silvia
DOG BARK PARK INN I © Silvia
DOG BARK PARK INN I © Silvia
DOG BARK PARK INN I © Silvia

Dennis nota la mia mania di fotografare tutto, così mi dice che se ho piacere, mi mostra come realizza le piccole statue di legno a forma di beagle e se voglio posso fare anche un video.

Wow! Grazie, grazie, grazie!

Impossibile per me non comprare qualcosa: due mini cagnolini (uno per me e uno per il mio fratellone) finiscono nella mia valigia mentre Dennis ci racconta la sua incredibile storia. Tutto incominciò nel 1995 dopo che Dennis e Frances vennero a vivere a Cottonwood. La passione e l’abilità nella lavorazione del legno si trasformò in un business di successo nel 1995 quando Dennis decide di provare a vendere le sue creazioni di legno attraverso il famoso canale Tv di televendite, QVC.

DOG BARK PARK INN I © Silvia

Il numero di richieste fu pazzesco: alla prima vendita, 1800 pezzi andarono esauriti in pochi minuti. Le creazioni di Dennis divennero talmente ambite che per 18 mesi dovette lavorare giorno e notte per gestire gli ordinativi. Nel 1997, a 18 mesi dal lancio in Tv, i guadagni furono così importanti che Dennis decise di dire stop alla vendita in Tv e tornare a gestire il suo laboratorio e il suo sogno: realizzare un beagle gigante che potesse essere anche un hotel unico al mondo.

DOG BARK PARK INN I © Silvia
DOG BARK PARK INN I © Silvia
DOG BARK PARK INN I © Silvia

Il racconto di Dennis ci coinvolge così tanto che senza rendercene conto arrivano le 11: purtroppo dobbiamo ripartire per raggiungere il Montana e ci aspettano un sacco di ore di macchina. Dennis ci disegna una mappa (che ancora conservo) che ci indica la strada da seguire e soprattutto come raggiungere un posto dove bisogna assolutamente fermarsi per il pranzo.

DOG BARK PARK INN I © Silvia

Salutiamo con molto dispiacere Frances e Dennis, (serve quasi il fazzoletto bianco da sventolare e un po’ siamo tristi) promettendoci di tenerci in contatto.

DOG BARK PARK INN I © Silvia

Questo è uno di quei posti che so non rivisiterò più, quei posti da “una volta nella vita” e mi sento davvero fortunata ad avere avuto questa opportunità ma soprattutto di aver conosciuto delle persone davvero uniche.

Thank you so much Frances & Dennis!

DOG BARK PARK
2421 Business Loop 95,
Cottonwood, ID 83522, Stati Uniti
www.dogbarkpark.com

Leave A Reply

Navigate