Dormire nell’hotel più cool di Amsterdam Volkshotel – Amsterdam

Amsterdam è sicuramente una delle città tra le più belle da visitare in Europa e così, non avendola ancora vista, lo scorso due giugno, complice anche il ponte, ho voluto recuperare questa mia lacuna. Finalmente sono andata nella “Venezia del Nord” ed è stato subito amore!
Molto ambita tra le mete turistiche è al tempo stesso una città non proprio economicissima per il dormire. Trovare un hotel disponibile, carino, con un buon costo qualità-prezzo e un’ottima posizione non è stato affatto semplice. Ma alla fine, il mio hotel l’ho trovato!

 

VOLKSHOTEL I © Silvia

Volks, Volks, Volks!

Il Volks Hotel è considerato uno degli hotel più cool della città. Ai margini del centro, esattamente sopra la fermata della metropolitana Wibautstraat (3 fermate e sei in Central station) il Volks Hotel si è rivelato non solo bello ma anche comodo e strategico per la sua posizione.
L’hotel ha preso forma all’interno del moderno palazzone che un tempo era la sede di un noto quotidiano locale. Proprio nel seminterrato, che ora ospita il Doka, locale stiloso e quasi segreto (è aperto solo dalle 24 in poi) si stampavano le copie del giornale.

VOLKSHOTEL I © Silvia

Sviluppato su ben 8 piani, il Volks visto da fuori è abbastanza anonimo ma all’interno è uno di quegli hotel che fa impazzire i giovani ma anche i creativi come me.

VOLKSHOTEL I © Silvia
VOLKSHOTEL I © Silvia
VOLKSHOTEL I © Silvia
VOLKSHOTEL I © Silvia

Al piano terra l’ampia hall,  enorme open space suddiviso in diverse aree che interagiscono in maniera armonica in pieno stile post industrial e vintage. Nel centro colpisce  immediatamente la vista una bellissima insegna anni ’60 con le indicazioni per orientarsi: bar (e che bar) dove fare colazione o bere ascoltando musica trendy, coworking già i creativi della zona lavorano qua e per loro ci sono varie meeting room di diverse dimensioni, spazio comune dove studiare e un mini shop carinissimo allestito all’interno di una roulotte!

WELCOME TO VOLKSHOTEL I © Volkshotel
SPAZIO COMUNE I © Volkshotel
VOLKSHOTEL – DISTRIBUTORE TAPPI ORECCHIE  I © Silvia
VOLKSHOTEL – NANO CHE INDICA LA TOILET I © Silvia

Sì, avete capito benissimo, una roulotte dove acquistare i “Volks souvenir”: bagnoschiuma, carte, tappi per le orecchie, sex kit.. tutti con un pack originale come il dispenser del sapone. Io mi sono innamorata di quello con la scritta “bat-gel”!

VOLKSHOTEL I © Silvia
VOLKSHOTEL I © Silvia

Camere standard ma anche camere Special: Top!

Le camere standard, non sono poi così standard perché anche queste rispecchiano appieno lo stile e la filosofia del Volks Hotel con un design minimal e stiloso: letto comodo, ampie vetrate con tanta luminosità, doccia a vista  nella stanza e cactus decorativo. Miss Petite (la più piccolina) Sir Standard (più grande) Sir Standard’s Sister (letto versione futon per le persone più zen) e la Ms Big (per chi viaggia con bimbi al seguito).

SIR STANDARD I © Volkshotel

Le Special room sono invece una più originale dell’altra ( e ovviamente più costose).
Tra le più belle la Bathin bikou, (mega vasca di legno in mezzo alla stanza e bolle di sapone),  la Cabin in the Wood (letto sospeso in una sorta di cubotto), la Cinema Boudoir (per coppiette felici o per amanti) e la mia preferita la Danny in the Deep (mega alce da compagnia). Per gli amanti della musica invece la Jonny juke-box con chitarra in stanza o la psichedelica You are here! Wow! Verrebbe voglia di dormirci in tutte!

CABIN IN THE WOOD I © Volkshotel
BATHING BIKOU I © Volkshotel
DANNY IN THE DEER I © Volkshotel
CINEMA BOUDOIR I © Volkshotel

Il costo delle stanze varia in base alla dimensione, periodo e modalità di pagamento. Se si decide di pagare subito alla prenotazione avrete una “special rate”  – però se per qualche motivo inaspettato dovrete rinunciare al viaggio perderete il soldini -, oppure potete pagare all’arrivo in hotel con un costo un po’ più alto (senza penali in caso di cancellazione). Sul sito trovate in modo chiaro le due tipologie di tariffe per ogni stanza.

Ma oltre le stanze c’è di più!

Sopra: al settimo piano si trova Canvas, il locale dove cenare e/o fare colazione con terrazzino su tre lati e vista sulla città. La sera però si trasforma per un dopo cena con tanto di strobol e musica da discoteca.

RISTORANTE I © Volkshotel

E lui: l’ottavo piano, la ciliegina sulla torta! Tre grosse tinozze – lo stile richiama quello nordico quasi da montagna – in cui immergersi nell’acqua caldissima in pieno relax e ammirare la città dall’alto.

VOLKSHOTEL I © Silvia

Io sono salita la terza mattina (non potevo lasciare l’hotel senza testarle) e dopo lo shock del “ok sono all’8° piano di un hotel ad Amsterdam in costume alle 7 di mattina, sono una pazza, fa freddo”  è stato puro relax.

VOLKSHOTEL I © Silvia

E non è tutto. Volendo c’è anche una sauna e zona massaggi. Si può accedere dalle 7 fino alle 23. Controllate il programma degli eventi, alla domenica ci si può imbattere in un’esibizione di musica live restando in ammollo nella tinozza con tanto di mercatino di vinili.

DOKA I © Volkshotel
COCKTAILS DOKA I © Volkshotel

Sotto, nel seminterrato dalle 24 in poi apre il Doka: la nottata diventerà lunga nel secret bar (con cocktail pazzeschi) aperto fino all’alba. Ok forse io non ho il fisico per tirare l’alba, ma qui diciamo che  la voglia di divertirsi viene ampiamente stimolata.

Good mornig Amsterdam: la colazione

La colazione non è inclusa nel costo delle stanze, ma la si può comprendere durante la prenotazione o decidere di farla direttamente in hotel.

VOLKSHOTEL I © Silvia

Due le soluzioni: formula a buffet al 7° piano con 12 euro a testa e cibo a volontà: brioches, pane caldo appena sfornato, marmellate, speculoos, frutta fresca, formaggio olandese, uova al bacon, smoothies… C’è perfino lo zenzero fresco appena tagliato e  di cannella. Per i più audaci si può fare colazione all’aperto sulla terrazza.

VOLKSHOTEL I © Silvia

Chi è a dieta (io ci ho rinunciato da tempo) può puntare invece per una colazione più soft – oddio, le torte erano tutte invitanti – e alla carta al bar del piano terra.

Hai voluto la bici pedala! Rent a Bike!!!

VOLKSHOTEL I © Silvia

Al Volks è possibile anche noleggiare le biciclette, il mezzo più comodo per scoprire la città…e smaltire la colazione! Il costo è di 12 euro per il primo giorno e di 9 dal secondo giorno. In 15 minuti raggiungerete il Museum district o il Zentrum, in altri 15 sarete al mulino-birreria… in 10 nel quartiere di Pijip…

Personale giovane, trendy ma soprattutto gentile e disponibile e preparato a dare consigli su tutto: cosa fare, cosa vedere, dove mangiare, dove trovare il migliore coffee shop in città! Insomma è perfetto!

Dite la verità, state già prenotando un volo per Amsterdam per dormire al Volks?

 

VOLKSHOTEL
Wibautstraat 150, 1091 GR  – Amsterdam
www.volkshotel.nl

 

Leave A Reply

Navigate