Deep dish pizza, donuts and coffee cosa non perdere a Chicago

Chicago è una città dal fascino particolare anche se, non ho ancora capito se mi ha davvero conquistata. A tratti cercavo somiglianze con New York, a tratti invece ho apprezzato la sua diversità dalla grande mela. Ma ci sono svariati motivi per cui in questa big city ci tornerei: ho assaggiato, per ora, il miglior donuts, ho creato una vera dipendenza da deep dish pizza, ho ascoltato del fantastico blues in un locale che sembra uscito proprio da un set cinematografico (ma di questo ve ne parlerò prossimamente).  Per chi si appresta a partire per la Windy City, come la chiamano i locals, ecco alcuni food place da non perdere.

 

Doughnuts

DOUGHNUT VAULT I © Silvia

AAA cercasi le ciambelle più buone del mondo! Beh, forse non saranno le migliori del globo, ma per ora sono in cima alla lista di quelle che ho provato in America! E lo ammetto, il mio primo doughnut l’ho mangiato qua a Chicago e con un po’ di scetticismo! Doughnut Vault è uno store mignon in Franklin Street: un paio di metri quadrati e una lunga fila fuori in attesa! Attenzione, finite le ciambelle lo store chiude! Economico e molto carino, perfino Gwyneth Paltrow nel suo blog li ha definiti special. Un’alternativa sono invece quelli di Firecakes Donuts e quelli di Glazed and Infused.


Breakfast time

GODDES AND THE BAKER I © Silvia

Goddes and the Baker, in pieno downtown, è stata la mia prima colazione e la più attesa nella windy city: miglior rainbow cake mai mangiata e imbarazzo nella scelta di dolci.

BANG BANG PIE I © Silvia

Più defilata e in una zona tra l’underground e l’hipster style, Bang Bang Pie è famosa per i suoi biscuits che poi altro non sono che degli scones da riempire di marmellata. Ottima la torta ai mirtilli appena sfornata.

LOU MITCHELL’S I © Silvia

Chicago è la città da cui parte la mitica Route 66: prima di lasciare la città in direzione West Coast, impossibile non programmare una colazione in vero stile americano nello storico Lou Mitchell’s che vi farà vivere l’atmosfera di un old diner degli anni 60.


Cup Cakes

SPRINKLES I © Silvia

Premesso che i migliori rimangono sempre quelli di Magnolia’s Backery a New York, qui lo scettro lo detiene Sweet Mandy Bs, la bakery più zuccherosa con le sue pareti colorate come il topping dei cup cake! Se invece siete di fretta o è piena notte e volete un cup cake, nessun problema: Sprinkles cupcakes ha un Atm, ovvero un distributore automatico di cup cake! Nella media, ma voto 10 per l’idea.

Merende americane

PUBLIC HOUSE I © Public House

Garrett Pop Corn impera con i suoi svariati gusti. Il più trendy? Il mix cheese and caramel. Pop corn gioiello nel costo, io non sono riuscita a finire il pacchetto ma è comunque divertente provarli (se volete stare sul sicuro, scegliete il monogusto). Public House Chicago prepara milkshake con tanto di fette di torta on the top, in caso di suicidio calorico! Bombobar affonda direttamente i donuts (o bomboloni) nelle coppe di gelato.

Coffee Lover for coffee time

SAWADA I © Sawada

Per combattere il fuso o per una sosta relax dal camminare su e giù per la città, concedetevi una pausa caffè da Heritage Bycicle General Store o all’instagrammabile Pickwick Coffee nella storica via di Pickwick Lane con la sua bellissima insegna che io adoro! Anche Sawada è molto molto carino per un caffè tra ping pong e flipper.

Dinner

GIORDANO’S I © Silvia

Chicago è Deep Dish Pizza, un tipo di pizza che della pizza ha solo gli ingredienti base: dall’aspetto simile ad una torta salata, con un’enorme quantità di mozzarella sul fondo e poi ricoperta di pomodoro, per mangiarla prevede ben 45 minuti di attesa. A sentirlo dire, per noi italiani, è quasi un’eresia, ma i 45 minuti li ho aspettati ben tre volte e sono diventata deep dish pizza dipendente. I due grandi rivali sono Giordano’s e Lou Malnati’s. Io voto Giordano’s!

AU CHEVAL I © Au Cheval

In alternativa per un hamburger come si deve, Au Cheval è il massimo (come l’attesa) con i suoi burger spettacolari. Big Star, sempre nella zona di Au Cheval, è una valida alternativa per tacos non abbondanti ma dai tanti abbinamenti differenti e soprattutto annaffiati da buoni cocktail.

BOHEMIAN HOUSE I © Bohemian House

Per una cena raffinata, Bohemian House: buon cibo e location elegante, famosa anche per il suo brunch.

Rooftop

TRUMP TOWER I © Silvia

In terrazza, o come dicono loro, nel rooftop della Trump Tower al The Terrace: il posto è decisamente pettinato e un po’ vip, ma il costo è abbordabile e merita davvero per la vista! Se ordinate uno spritz, specificate bene che cos’è…il barman era un po’ in difficoltà!

Ok! Chicago, we are ready!

Leave A Reply

Navigate