Crostata di grano saraceno e mirtilli

Tempo fa ho soggiornato in un agriturismo in Valsassina, piccolo ma molto carino e mattino, per colazione, abbiamo trovato crostate home made a base di grano saraceno, buonissime!!!
Può sembrare banale, ma io ho sempre associato il grano saraceno solo ai pizzocheri e alla polenta, anche se, effettivamente, essendo una farina si possono fare un sacco di cose.
Detto fatto, ho voluto subito replicare la crostata. Ne è uscita una torta diversa, rustica che fa tanto montagna, un pò antica, che ricorda le cose semplici e della tradizione.

La base frolla è super veloce da realizzare: prevede però almeno un’ora di riposo in frigo, ma se potete lasciatela anche di più. Il gusto rustico del grano si sposa con qualsiasi marmellata. Se poi avete tempo di realizzare anche quest’ultima, il risultato è qualcosa di speciale. Io purtroppo non ho avuto il tempo e ho optato per una composta di mirtilli selvatici della Zuegg, non troppo dolce
e con un bel pò di pezzetti di frutta.
Se potete preparate la crostata il giorno prima poiché la marmellata ammorbidisce bene la frolla rendendola un pò più morbida.

Ho decorato la mia crostata con una bellissima testa di alce… ok non è Natale, ma così fa tanto montagna, o casetta in Canadà. Già, questo è il mio nuovo “travel-mood” anche se mi sa che per il Canada dovrò aspettare un bel po…

Vabbè, vorrà dire che nell’attesa mi consolerò con questa torta.

 

SARACENO_1 SARACENO_3

SARACENO_7

CROSTATA AL GRANO SARACENO

Per 8 persone   I   Preparazione: 30 minuti   I   Cottura: 40 minuti   I   Riposo: 1 ora per la frolla
Tortiera: 24 cm di diametro

Ingredienti

150 gr di farina 00
150 gr di farina di grano saraceno
80 gr di zucchero di canna
80 gr di zucchero semolato
160 gr di burro
1 uovo intero (medie dimensioni)
1 tuorlo
un pizzico di cannella (a piacere)
un pizzico di sale
un pizzico di lievito per dolci

350 gr di confettura di lamponi, oppure mirtilli rossi o fragole… anche la crema al cioccolato può andare bene

Amalgamare il burro freddo di frigo allo zucchero di canna. Formare la classica fontana con la farina 00 e farina di grano saraceno, formate un buco al centro e aggiungete l’uovo ed il tuorlo, la cannella, il lievito ed un pizzico di sale.
Lavorate velocemente tutti gli ingredienti fin quando non saranno del tutto amalgamati.
Formate un panetto e fate riposare in frigo per almeno un’ora.
Il mio consiglio è di far riposare la frolla in frigo per più tempo possibile.

Trascorso il tempo necessario di riposo della frolla, prelevatela dal frigo, ammorbiditela leggermente con le mani e lavoratela con un mattarello su di una spianatoia leggermente infarinata. Mettete un po’ di pasta frolla da parte per le decorazioni finali.
Trasferite la pasta frolla all’interno di uno stampo da crostata precedentemente imburrato. Bucherellate il fondo con i rebbi di una forchetta, aggiungete la marmellata a vostra scelta
e livellate per bene la superficie. Decorate come più vi piace.

Cuocete in forno statico e preriscaldato a 180° per 35 massimo 40 minuti circa.
Sfornate, fate raffreddare e servite.

 

 

Leave A Reply

Navigate