CALIFORNIA

9 Posts Back Home

Key West

That’s America – itinerario Dopo  un pò di ore di macchina arriviamo a destinazione. Le miglia percorse sono circa 400 e la parte che collega la penisola della Florida fino a Key West è ad una sola corsia. Questa è la parte più interessante: un susseguirsi di ponti, mare in vista e diversi punti panoramici dove è possibile fermarsi. Arriviamo a destinazione nel tardo pomeriggio e rimaniamo subito colpiti dallo stile delle case che caratterizzano Key West. Entrati nel nostro B&B ci accoglie la vulcanica Joyce a cui chiediamo subito consigli per le spiaggie dove andare. La prima cosa che ci dice Joyce è “mettiamo subito in conto che qua ci sono le spiagge peggiori (andiamo bene…) delle isole.” Nonostante questo ci suggerisce le due spiagge presenti e ci consiglia anche di rimanere nella Key West storica in quanto la parte nuova non ha nulla di particolare. Ormai è sera, ci dirigiamo a piedi verso il porto, il…

San Francisco

California Dream – Itinerario Eccola, finalmente sono a San Francisco! Dopo New York è la città americana che più aspettavo! Il primo giorno lo iniziamo con una colazione come si deve, Blue Bottle caffè (uno dei più buoni) e croissant all’Embar­cadero. Gironzoliamo nel quartiere attorno: la statua di Cupido, un farmer market, la Columbus Tower, la Transamerica Pyramid, la bit Generation e lentamente ci avviciniamo al primo vero obiettivo della giornata: Chinatown. Da tutti e’ de­cantata come la migliore degli States Chinatown si rivela davvero bellissima. Non amo molto i quartieri d’Oriente ma devo dire che questo è davvero uno di quelli da girare come si deve. Entriamo ed usciamo da ogni negozio senza sosta, trovo anche un sacco di Maneki Neko (i gattini porta fortuna) che cercavo da tempo e ne prendo 3 in un colpo solo. Pranziamo in un piccolo ristorante la Hon’s wun-tun house pieno di local (buon segno) rapido, economico e buono,…

Monterey & Sausalito

California Dream – Itinerario Salutiamo Carmel e la sua colazione a letto (mi mancherai!!!) per raggiungere l’ultima tappa di questo viaggio: San Francisco. Attraversiamo il tratto costiero più decantato (aggiungerei inutilmente) della 17 Miles Road, che collega Carmel a Monterey dove ci fermiamo per un pranzo veloce. Monterey e’ una cittadina molto carina nota anche come punto di partenza per le escursioni in barca per l’avvistamento di balene. Proseguiamo desiderosi di arrivare a San Francisco. Rinuncio anche a fermarmi nella Silicon Valley per vedere la sede della Apple e per rendere omaggio a Zio Steve (Jobs)… Dopo la fatica fatta a trovare la tomba di Marylin a LA, non ho più margine di contrattazione. Dopo qualche ora finalmente lo vediamo! Rosso e imponente: eccolo finalmente il mitico Golden Gate, il Vip della West Coast si mostra completamente senza sole ma neppure senza nuvole che lo coprono. Lo attraversiamo guardando all’insù (il pedaggio…

Santa Cruz & Pigeon Point

California Dream – Itinerario La sveglia finalmente non suona all’alba per una giornata che trascorreremo senza ritmi frenetici. La colazione ci viene servita in camera e noi ce la godiamo a letto, dopotutto siamo in vacanza. In tarda mattinata decidiamo di approfittare della giornata per fare un salto a Santa Cruz, localita’ nota soprattutto ai surfisti, che dista poco piu’ di un’ora da Carmel. Ci divertiamo a vagare tra giostre, le bancarelle e spettacoli sulla spiaggia e del Pier, visitiamo il centro storico e poi, grazie alla nostra fissa per i fari ci dirigia­mo a Pigeon Point, a circa 27 miglia dalla citta’. A Pigeon Point scopriamo che proprio presso il fare c’e’ anche un ostello ben curato, sicuramente molto suggstivo da pernottarvi una notte. Di rientro ci fermiamo in una fattoria per comprare delle ciliegie e fare merenda. Trascorriamo la serata a carmel visitando la cittadina tra gallerie, negozi di oggettistica…

Big Sur

California Dream – Itinerario Dopo una colazione sostanziosa da Le Pain Quotidiane (sogno ancora il waffle che ho mangiato… uno dei migliori in assoluto) ripartiamo per risalire la West Coast. Dopo poche miglia incontriamo Malibù, una rapida sosta per un caffe’ e ripartiamo un po’ perplessi chiedendoci che cosa abbia di cosi’ particolare (forse solo la presenza di molte ville dei vip). Sosta più lunga a Los Olivos una piccolissima cittadina con un perfezionismo maniacale che sembra il set di “una mamma per amica”. Qui ci facciamo conquistare dal sorriso di alcune bambine che hanno allestito un banchetto per vendere la classica limonata, (proprio come nei film!) Ripartiamo sulla Highway 1 per il Big Sur, il tratto di costa che si erge fino ad un’altitudine di 1000 mt su Pacifico. La costa inizia farsi ve­dere, la strada è sempre più tortuosa e a picco sull’oceano. Ci vorrebbe una bella Mustang cabrio anni…

Santa Monica

California Dream – Itinerario E’ il momento della famosa Santa Monica a soli 15 monuti da Venice dove ci dedichiamo a fare proprio la tipica vita da localita’ balneare: mattina tra negozi della Promenade davvero ordinata e rilassante, pomeriggio in spiaggia. Parcheggiamo proprio vicino al famoso molo, il Santa Monica Pier, e ci troviamo un posticino nella amlissma spiaggia. L’acqua è troppo fredda per fare il bagno e Mitch non c’è! Concludiamo la serata proprio sul Pier con una cena a base di gamberetti marinati nella birra da Bubba Gump uno dei nostri ristoranti preferiti. Cena vista oceano, tramonto (un po’ pallidino) due passi sul molo, la foto di rito al cartelo della “End of Route 66” e poi tutti a dormire, domani si riparte per il Big Sur. HOTEL: VENICE SUITES www.venicesuites.com Nb. Abbiamo soggiornato a Venice due notti, se capitate nel week end sia Santa Monica che venice chiederanno tassativamente…

Venice Beach

California Dream – Itinerario Nel tardo pomeriggio sbarchiamo a Venice Beach, dove vivere un po’ di California life. Venice è davvero un meltin pot variopinto di gente strana, assurda, oserei dire folcloristica, artisti di strada e facce poco raccomandabili. Ci mi­schiamo con la gente passeggiando sul lungomare, sbircio tra le varie bancarelle, resto indecisa su una camicia hawayana per il mio gatto Pantone (alla fine non la compro mi odierebbe per sempre), cerco di rubare una foto al Dottor Green e mi perdo il murales di Jim Morrison. Calato il sole, il lungomare cambia inaspettatamnte aspetto: la gente sparisce, rimangono solo tutti quelli che dormono per strada, la via principale è davvero poco racomandabile (oltre che buia). Davanti alla famosa scritta al Neon di Venice, a due passi da me, prima di entrare in un market giusto per prendere una bibita, due senzatetto arrivano alle mani e addirittura uno tira fuori un coltello. Okkey, va…

Los Angeles

California Dream – Itinerario Abbandonato il Grand Canyon dopo un’abbondante colazione, partiamo per Los Angeles. La distanza di per se’ è minore di altre ma il paesaggio e il caldo del Mojave Desert ci mette alla prova. Decidiamo di non fermarci da nessuna parte anche perchè l’entrata a Los Angeles in orario di punta è un dramma.Fiiamo giusti 6 ore 1/2 e arriviamo all’imbocco delle 6 corsie. Welcome to LA! Panico! Cerchiamo di rimanere al passo degli altri guidatori che qui vanno senza regole, senza tenere conto dei limiti di velocità (e la cosa ci sorprende non poco), sorpassa a destra, soprassa a sinistra, i truck giganti…anche il nostro Tom Tom va in tilt. Ad un certo punto incrociamo addirittura una macchina ferma al centro in panne… riu­sciamo a sorpassarla senza centrarla (mi chiedo come abbia fatto il proprietario a scendere dalla macchina ma sopratutto se è ancora vivo)… se ti fermi qui in una delle corsie delle…

Death Valley National park

California Dream – Itinerario Dopo 6 ore di macchina con break al Mono Lake ed entriamo nella Death Valley. Ad un certo punto la strada di montagna si trasforma in un lungo rettilineo nel mezzo del nulla, e poi ancora nulla, poi svolti e il paesaggio cambia nuovamente a tratti, diventando quasi lunare. Ho fatto mille foto ma nessuna descrive realmente l’immensità del paesaggio. Ormai è pomerig-gio inoltrato così decidiamo di andare al nostro hotel e di riposarci per il giorno successivo. Per le due notti alla Death Valley abbiamo soggiornato allo Stopevipe Wells. Non che vi sia molta scelta in quanto non ci sono numerosi hotel nella zona. Il posto è spartano e pulito, con ristorante annesso (anche perchè vallo a cercare un ristorante nella Death Valley) una piscina sotto il sole e uno store di fronte. Il wi-fi funziona pochissimo, anzi no non funziona affatto e per due giorni siamo rimasti completamente isolati. Anche inviare un sms…

Navigate