ON THE ROAD

6 Posts Back Home

Oh Canada! Dalla remota Nova Scotia, alla caotica Toronto attraversando il cuore del Quebec, l’itinerario completo.

Quest’anno abbiamo deciso di cambiare rotta e di scegliere una meta non proprio scontata, il Canada. Complice la vicinanza ai miei amati Stati Uniti, tutti i documentari visti sulla raccolta dello sciroppo d’acero – lo ammetto, più su come consumare lo sciroppo d’acero – e la voglia di arrivare in una terra remota come la Nova Scotia, la decisione è arrivata in un nano secondo con una risposta quasi immediata: Canada sia! E’ stato un viaggio molto particolare, reso ancora più speciale non solo dai paesaggi visti ma anche dalle esperienze provate e soprattutto dalle persone incontrate come Katerine, Francois e Daniel, nuovi amici da cui tornare. Abbiamo dormito immersi nella foresta in una casa sull’albero: no wi-fi, no tv no telefono ma con un cielo blu pieno di stelle come mai visto. Abbiamo solcato il San Lorenzo insieme alle balene, ballato con i lupi, conquistato fari e mangiato lobster…

The Real America dall’Oregon al Montana, dal Wyoming all’Arizona, un viaggio attraverso l’America più autentica

La terza esperienza di viaggio negli States è stata davvero folle. Nato con “Sì, dai vediamo il Montana!” a “Ma lo sai che Dove (ndr Dove Viaggi) scrive che l’Oregon è uno dei 10 viaggi da fare una volta nella vita?” e ancora “Seattle la dobbiamo vedere! L’hotel a forma di Beagle non è lontano? Certo… Ah e perché non tentiamo anche la lotteria per il the Wave!”. Da tutto questo è nato il nostro itinerario che ci fatto macinare ancora più chilometri degli altri anni portandoci però a scoprire angoli di un’America poco battuta come la North West Coast, più bella che mai, il verde dell’Oregon, i cieli infiniti del Montana fino poi a spararci letteralmente 12 ore di macchina e tornare in Arizona e nello Utah! E’ stato folle, E’ stato impegnativo… Ma è stato unico. Prima di Partire Questa volta trovare un volo ad un buon costo con…

Viaggio attraverso la Columbia River Gorge e la Hood River Country itinerario di un giorno

Uno degli itinerari più entusiasmanti e scenografici da non perdere nell’Oregon è sicuramente quello che, attraversando quasi l’intero stato, costeggia il fiume Columbia. Denominata “Columbia River Gorge natural scenic Area”, è un area naturale protetta che parte con la Historic Columbia River Highway proprio a pochi chilometri ad est di Portland. Del mio viaggio in Oregon, questo è stato uno dei percorsi tanto attesi per poter finalmente vedere le famosissime Multnomah Falls, le cascate che nel loro insieme sono apparse maestose ma forse troppo turistiche. Quello di cui non avevo grandi aspettative è stata la zona della Apple Valley ai piedi del Monte Hood che invece mi ha fortemente conquistata. Come raggiungere la Columbia River Gorge La Columbia River Gorge e l’Hood River sono facilmente raggiungibili dalla città di Portland (qui per cosa vedere a Portland) che può essere tenuta anche come base di partenza essendo a pochi chilometri di distanza. In…

Galles & Inghilterra on the road

Uno dei viaggi più affascinanti che mi è capitato di fare è stato quello alla scoperta del Regno Unito: dal Galles alle Cotswolds, dalla Cornovaglia, alla Giurassic Coast, all’Isola di Whigt  fino ad arrivare nel Dorset. Un paesaggio inaspettato a tratti incontaminato che mi ha lasciato letteralmente a bocca aperta, forse perchè sotto certi aspetti è un itinerario sottovalutato per una vacanza. Il Galles in particolare si è rivelato così selvaggio, scogliere a picco sul mare e spiagge deserte sferzate dal vento (indimenticabile la Gower Peninsula) popolate solo da surfisti, nessun turista e spesso ci è capitato di essere noi stessi l’attrazione per i Gallesi che non vedevano occasione di fare quattro chiacchere con noi ma sopratutto di chiederci “Where are you from?”. Un pizzico di delusione per la Cornovaglia, non tanto per l’indicizza bellezza, ma quanto per la scontrosità delle persone verso gli stranieri.  GALLES E INGHILTERRA: PRIMA DI…

That’s America from Chicago to Miami

Appena rientrati dalla California (esattamente il giorno dopo) avevo già deciso che in qualche modo sarei tornata negli States l’anno successivo. Convincere Alex, il mio compagno di viaggi, non è stato affatto semplice soprattutto perché buona parte dell’itinerario che avevo in testa, lui lo aveva già fatto tempo prima (si vabbè, moooolti anni prima) e puntava esclusivamente alla Florida, mare, spiaggia e agli alligatori. Al contrario, a me della Florida non interessava nulla o quasi, ne’ tanto meno avrei fatto un volo intercontinentale solo per andarmi a fare solo mare. Ho cominciato così a studiare la mappa degli States cercando di costuire un giro che contemplasse “qualche piccola deviazione giusto dietro l’angolo”. Punto di arrivo negli Usa e di partenza del mio itinerario, Chicago (così vicino alla Florida hahahaha) argomentando la scelta con “no dai non ti preoccupare prendiamo un volo interno” (certo certo…). Dopo qualche mese cerco di fare leva sulla passione…

California Dream Welcome to West Coast

We’ve been on the run Driving in the sun Looking out for #1 California here we come Right back where we started from California. West Coast. American Dream. Credo sia il sogno di tutti. Quando si pensa “all’Ammerica” probabilmente ognuno di noi immagina lunghe spiagge, grandi onde, pontili (i famosi pier) con Luna park, guardaspiaggia (Pamela Anderson o Mitch Buchannon che corrono in soccorso), automobili incredibili… Immagini che sono state impresse nella nostra mente grazie alle serie tv come Baywatch, Oc, Beverly Hills 90210 che hanno costruito in ognuno di noi il mito californiano. Così anche per me, dopo NY, il mood è diventato “GO TO THE WEST COAST” E alla fine, dopo 5 lunghi anni di lenta attesa, questo viaggio finalmente si è realizzato. Come sempre la ricerca per definire l’itinerario inizia mesi e mesi prima. Per me è anche la parte più divertente oltre che un vero lavoro a tavolino. Scegliere…

Navigate