ITALY

9 Posts Back Home

Alla scoperta della Street Art di Ostiense: il nostro itinerario in vespa – Roma

Roma immancabilmente è Colosseo, Piazza di Spagna, Piazza Navona e tutti quegli scorci da cartolina che la rendono davvero unica, una delle città più belle al mondo.  Ma vi è un altro lato di questa città, più contemporaneo, più underground: quello della street art! Certo, forse non è paragonabile al concetto, o meglio, al modo con cui la street art è vissuta nel Nord America che noi spesso ricerchiamo nei nostri viaggi oltreoceano. Là interi quartieri si trasformano in gallerie d’arte a cielo aperto tanto da diventare una meta e un’attrazione da non perdere. Troppo spesso qui si imbratta più che abbellire. Ma fortunatamente a poco a poco le cose stanno cambiando e perfino la mia amata Roma, con il suo fascino a volte un po’ decadente, riserva delle sorprese.  Alla capitale va riconosciuto il primato di essere stata una delle prime città a dare spazio alla street art come…

Visitare il cimitero acattolico di Testaccio – dove Keats e altri poeti riposano – Roma

Come forse avrete già capito, Roma è un po’ la mia seconda città: credo di aver mappato ormai ogni quartiere in sella alla vespa, tanto che gli stessi amici romani mi chiedono consiglio! Ogni volta che la visito non riesco a non fare un salto alla Fontana di Trevi e non resisto al fascino del Pantheon e della piazza in cui si affaccia. In una delle mie ultime trasferte ho voluto invece uscire dalle solite mete, spingendomi nel quartiere di Testaccio. Non che qui non ci fossi mai stata, in questa zona di Roma del resto si trova uno dei miei ristoranti preferiti, “Angelina” appunto, ma anche “Flavio ve l’avevo detto” merita una visita. Però questa volte niente food tour! A Testaccio sono venuta per scoprire un angolo “alternativo” del quartiere, un angolo quasi segreto di una Roma tutta da scoprire: il Cimitero Acattolico o più poeticamente “il cimitero degli artisti e dei…

Venezia: dieci cose da fare in un giorno

Venezia è sicuramente una di quelle città che merita una visita più lunga di un giorno: tra calle, vicoletti mignon, ponticelli e tanti angoli da scoprire è uno dei luoghi più belli, più particolari e forse anche la più instagrammabile d’Italia. Agognata da molti stranieri, spesso però, costi inaccessibili e una logistica non così semplice, portano a dedicarle giusto una toccata e fuga. Ed effettivamente è quello che abbiamo fatto anche noi. Grazie ai collegamenti di Italo e alle sue offerte l’abbiamo presa quasi come “gita fuori porta” da Milano per riscoprirla con occhi nuovi dopo anni e anni: non ci crederete ma l’ultima volta che ci sono stata avevo giusto 16 anni! Venezia il nostro itinerario di un giorno Arrivati presto (molto presto!) in laguna, il nostro giro è iniziato – e terminato – senza nemmeno dover prendere un vaporetto. E tutto sommato la camminata che abbiamo fatto è…

Bello. Romantico. Unico. Sextantio Le Grotte della Civita – Albergo Diffuso – Matera

A proposito di “sogni che diventano realtà”, dormire al Sextantio per me equivaleva a realizzare proprio un sogno. Tempo fa ho comprato un bellissimo libro, “Alberghi remoti”, che illustra e racconta proprio di hotel particolari, unici, rari sparsi nel mondo. Ed è proprio leggendolo che per la prima volta mi sono imbattuta nel nome “Sextantio”. Nel libro, però, la struttura a cui faceva riferimento è quella che si trova in Abruzzo, un vero e proprio villaggio medioevale. Incuriosita mi sono collegata al loro sito per approfondire meglio la realtà ed è qui che invece ho “scoperto” che aveva un gemello diverso proprio a Matera. E solo vedendo le foto me ne sono letteralmente innamorata! Sextantio, albergo diffuso le Grotte della Civita Il “Sextantio – Le grotte della Civita” si trova in una delle città tra le più belle d’Italia e di certo anche una tra le più particolari del mondo: Matera! Vi avevo…

Scoprire Matera Capitale europea della cultura 2019 – Cosa vedere, dove mangiare e dove dormire nella Città dei Sassi

Matera! Me lo ero ripromessa, quest’anno sarebbe stato quello giusto per riuscire finalmente a visitarla. E così è stato. Anche se, ammetto che più che la città, il mio sogno si chiamava Sextantio, un hotel più unico che raro. Ma poi, giunta a Matera ho capito subito quanto sia vero un detto di queste parti: “dicono che con il calar del sole nell’ora del tramonto la Basilicata cambia i colori ed è quello il momento in cui ci lasci il cuore”. Ed effettivamente noi di Matera ce ne siamo innamorati. La Storia dei Sassi, una storia che forse non tutti conoscono Quando oggi pensiamo a Matera, la immaginiamo cosi: magica,  incomparabile nella sua conformazione, con tante casine che illuminate nella notte sembrano davvero un piccolo presepe vivente. E quando decidi di scoprirla quello a cui pensi è proprio questa magia che incontrerai. Forse però non molti sanno la storia…

Dove, come e soprattutto perché noleggiare una vespa a Roma

Roma è bellissima! Non sono certo l’unica a dirlo e forse io sono un po’ (un po’ tanto…) di parte. Certo, Roma al tempo stesso si sa è una città così problematica, scombinata a tratti decadente. Ma poi riesce sempre a farsi perdonale con i suoi splendidi scorci da cartolina. Una delle cose a cui però non posso assolutamente rinunciare ogni volta che scendo a Roma è la vespa! Sì avete capito bene! Probabilmente vi sareste aspettati un’altra scelta, tipo la cacio e pepe, il caffè al Pantheon, vedere la Fontana di Trevi… Ma c’è una motivazione per questa mia affermazione. Quando Alex per lavoro si è trasferito nella capitale, all’inizio, muoversi per la città era una tragedia e così, per risolvere la situazione, ha deciso di portarsi giù anche la sua vespa milanese (hem…comasca). E lì è stata una svolta tanto che da allora non abbiamo più potuto farne…

Beer tour tra i microbirrifici della Valtellina

Quando si dice Valtellina si pensa immediatamente alle montagna, ai crotti, ai pizzoccheri, gli sciatt o alla polenta senza ovviamente dimenticare i vini che in questa parte di territorio lombardo vengono prodotti. Ma oggi c’è anche un’altro aspetto molto interessante da scoprire e apprezzare in Valtellina: i micro birrifici e la loro birra artigianale! C’era una volta il Valtellina: il Birrificio Spluga In Valtellina, il mondo della birra in realtà non è così estraneo come si potrebbe pensare. E’ proprio qui, più precisamente in Valchiavenna, che sorse la prima fabbrica italiana nella moderna storia della birra, il Birrificio Spluga, di cui già nel 1840 se ne ha traccia della sua esistenza. Del resto, nel periodo della dominazione austriaca, l’influsso dell’utilizzo di questa bevanda alcolica è stato decisamente forte ed i crotti, le cavità naturali di cui la Valchiavenna è ricca, erano un luogo perfetto per lasciar fermentare la birra. …

Week end a Treviso tra mostre, cicchetti e B&B di charme

Domenica scorsa, complice una mostra dedicata a Andy Warhol che volevo assolutamente vedere, abbiamo trascorso a Treviso un bellissimo week end. In realtà, la mostra è stata solo la scusa ufficiale per riscoprire una città che avevo visitato tanto tempo fa. Ma soprattutto, alla fine, “il food” di questa terra ha preso il sopravvento diventando come sempre il protagonista principale della nostra “gita fuori porta”. Così, se per caso capitate a Treviso, non perdetevi questa breve lista dove compaiono anche due bellissimi B&B di cui mi sono letteralmente innamorata, tanto che ho deciso che entreranno nella mia top ten dei posti più belli dove dormire almeno una volta nella vita…  Vabbè, anche due volte eh … tre .. quattro… Treviso: il centro storico A soli 30 minuti da Venezia, Treviso resta una piccola città a misura d’uomo perfetta per trascorrervi una giornata passeggiando nel centro storico e tenerla magari…

La Rimini che non ti aspetti cosa mangiare, cosa vedere e dove dormire

Quando si pensa a Rimini, quasi in modo naturale l’associazione che subito viene fatta è quella di spiaggia infinita, super affollata, cocco bello, divertimento sfrenato e ore piccole. Eppure c’è una Rimini che non ti aspetti e che forse i più non conoscono o non considerano. E’ la Rimini della storia, la Rimini della gente locale, quella tutta da scoprire e che merita una visita soprattutto in un periodo perfetto come quello di inizio ottobre. Complice il TTG, la fiera dedicata al turismo, e una cognata proprio riminese che mi decanta sempre tutti i ristorantini che animano le zone meno conosciute, lo scorso week end ho deciso di conoscere meglio questa città. Ecco così alcuni consigli da tener presente se qui siete di passaggio o se decidete di fermarvi qualche giorno senza volervi troppo dedicare al solo mare. La Rimini che non ti aspetti: cosa vedere Borgo San Giuliano Uno dei…

Navigate