CANADA

9 Posts Back Home

Alla scoperta di Kensington Market il quartiere più alternativo di Toronto

Il Distillery District, la CN Tower, Graffity Alley … sono alcuni dei quartieri di Toronto di cui vi ho gia raccontato. Questa metropoli canadese ha tante anime e diverse sfacettature e un altro quartiere che assolutamente merita di essere visitato è Kensington Market (che nulla a che a vedere con quello di Londra) un’area vivace, vibrante e dal fascino decisamente decadente. Di Kensington Market mi sono proprio innamorata perché, se nel Distillery District si respirava quell’atmosfera old style e sofisticata, se nella downtown si ha la sensazione di andare a mille, qui, in questo quartiere invece non sembra neppure di essere in una metropoli ed è proprio qui che Toronto esprime il suo lato più colorato e multi etnico. Kensington Market il quartiere Kensington Market, situato proprio al confine con Chinatown, è un insieme di stradine contornate da casette in stile vittoriano, coloratissime e fantasiose, che preannunciano subito la vivacità…

Alla scoperta del Distillery District tra magazzini in stile vittoriano e ristoranti cool – Toronto

Toronto colpisce sicuramente per la sua anima “colorata” che via via si scopre esplorando quartieri, ognuno con personalità e caratteristiche diverse. Da Queen Street West a Kensigton Market, da Chinatown a Little Portugal per arrivare fino al nuovo e riqualificato quartiere del Distillery District. L’atmosfera è quella di un pazzesco melting pot! Dopo Kensington Market, il Distillery District era uno dei quartieri di Toronto che più mi incuriosiva. Vuoi per le mille foto pintarestiane che ho visto in rete, vuoi per l’enorme scritta “Love” realizzata con tanti lucchetti che compariva ovunque, sta di fatto che ho addirittura scelto un alloggio per soggiornare a Toronto proprio di fianco a questo quartiere: tranquillo di giorno ma decisamente animato e vivace la sera. La storia del Distillery District La storia del Distillery District nasce nel lontano 1832 quando la distilleria diede origine all’intera area composta da ben 44 edifici facendone il suo…

Cosa vedere a Toronto itinerario e consigli utili per vedere tutto (o quasi tutto) in un giorno

Welcome to Toronto, la città “più americanizzata” del Canada! Forse per questo me ne sono innamorata praticamente subito! Molti invece la saltano a piè pari preferendo città come Montreal o Quebec City, eppure Toronto, la città più multiculturale del pianeta – ben 140 lingue per una città che ha più stranieri che canadesi doc – è una metropoli che merita una tappa… https://www.youtube.com/watch?v=Sw9BSn94BbM Preparatevi però all’impatto traumatico del traffico, letteralmente congestionato: sempre! Ma don’t worry, una volta capita come è strutturata la città potrete vedere tutto, o quasi, anche in una sola giornata muovendovi per lo più a piedi. Noi ci siamo fermati in città per 2 notti trascorrendo una giornata intera e due mezze giornate. Ma in realtà siamo riusciti a fare praticamente tutto quello che avevamo programmato in un giorno solo. Ecco il mio itinerario da fare tranquillamente a piedi. Niente auto per spostarsi tra le varie attrazioni …

Cosa vedere a Toronto: salire sulla CN Tower – Info e consigli utili

Una delle cose che amo delle metropoli nord americane è che immancabilmente in quasi tutte esiste una “tower” o un osservatorio su cui salire e godere di un panorama fatto di mare, laghi, grattacieli, palazzi infiniti, strade affollate e trafficate… E certo poteva mancarne una a Toronto: la CN Tower. Posso contare di essere salita su tanti osservatori, a partire da New York  sull’imperdibile Empire State Building, il Top of the Rock, la Freedom Tower.  A Seattle non ho mancato il mio amato Space Needle, a Chicago ho messo la x sul John Hancock Center e la Willis Tower, a Montreal ho scelto la vecchia torre realizzata per le Olimpiadi. Ma anche in Europa non mi sono persa la “scontata” Torre Eiffel, la Fernsehturm di Berlino e l’Holmenkollen ad Oslo, l’ultimo piano della Guinness Storehouse a Dublino, il Walter Scott Monument a Edimburgo e in Italia se vogliamo contiamo pure il Cupolone di…

Scoprire la Street Art di Toronto con i murales di Graffiti Alley, la via più instagrammata della città

Graffiti Alley è sicuramente la via più fotografata e instagrammata di Toronto… potrei quasi azzardare dell’intero Canada. Ok, forse è eccessivo, ma questa via lunga e stretta dedicata interamente alla street art, grazie anche al comico locale Rick Mercer che proprio da Graffity Alley conduce la sua striscia settimanale televisiva camminando proprio tra i murales che gli fanno da sfondo, oggi è diventata la via più gettonata come set fotografico da ragazzi, ragazzini, artisti e non solo. Quindi non stupitevi se, quando arriverete, troverete ragazzini, ballerine o semplici turisti in pose acrobatiche e con tanto di telo riflettente per dare la giusta luce. Dove si trova Graffiti Alley Dov’è? dov’è questa via? Graffiti Alley si trova all’interno del Fashion District di Toronto in una via parallela a Queen Street. Queen Street è una delle arterie principali della città soprattutto per la presenza di negozi, locali, localini, hotel di tendenza che la animano.…

Alla scoperta degli Huroni una delle tribù native del Canada – Wendake – Quebec

A pochi chilometri da Quebec City, la piccola cittadina di Wendake, merita una sosta per conoscere gli Huroni – Wendat nel loro idioma – considerati “the first nation” di indiani nativi del Canada. Qui a Wendake le tipiche tende tee pee bianche con decorazioni gialle rosse e blu non sono però così comuni. Troverete piuttosto un paesino normalissimo con una piccola comunità che vive ancora rispettando le tradizioni della tribù e del loro artigianato locale. Wendake: dove vive la tribù degli Huroni Wendake si trova esattamente a 25 minuti di macchina da Quebec City in direzione Montreal. Appena arrivati, quello che colpisce è l’aspetto del tutto “normale” del posto senza nessun richiamo palese a ciò che nel nostro immaginario è il mondo degli indiani del Nord America: tante classiche casette, una piccola cappella e qualche negozietto di artigianato locale dove poter acquistare acchiappa-sogni realizzati a mano e altri prodotti di finissimo artigianato. Chiesetta I © Site Traditionnel Huron Due…

Prince Edward Island guida completa all’isola remota dell’East Canada

Prince Edward Island, più comunemente detta PEI, è un’isola piuttosto grande che fa parte delle Province Marittime dell’estremo est del Canada. Molti, probabilmente, non la conoscono e questo valeva anche per me fino a che, nel programmare il mio viaggio in Canada, non mi ci sono imbattuta. Una volta visitata, me ne sono letteralmente innamorata per la sua semplicità, per la disponibilità delle persone che vi abitano, per i mille fari che la costeggiano e per quel pizzico di aria un po’ fiabesca che qui si trova. Non solo, l’isola è famosa per le sue spiagge dalla sabbia rossa, per la quantità industriale di lobster che qua una volta gli abitanti utilizzavano come concime per le patate (eresia!!!!!) di cui l’isola è nota per le sue coltivazioni e anche per “Anna dai capelli rossi”. Chi ha la mia età da piccola sicuramente guardava il cartoon…beh, lo sapevate che il romanzo…

Visitare un villaggio “lealista”: King’s Landing Historical Settlement New Brunswick – Canada

Se capitate nella regione del New Brunswick a sud-est del Canada, (ok non è così a portata di mano ma vi assicuro che è una terra incontaminata bellissima) una delle esperienze da non perdere è visitare uno dei villaggi storici che in questa area sono stati preservati. Due sono i villaggi ad oggi perfettamente conservati che si trovano nel New Brunswick: uno è l’Acadian Historic Village a nord e uno, quello che abbiamo visitato noi, il King’s Landing Historical Settlement nelle vicinanze della città di Fredericton. King’s Landing Historical Settlement: il villaggio lealista Devo ammettere una cosa, non amo molto visitare questi siti che sono delle ricostruzioni del tempo passato. Non è che non li trovi interessanti, ma a volte, soprattutto in certi angoli del Nord America, risultano molto finti e artefatti, quasi fossero dei set cinematografici. Quello che invece mi ha colpito di questo villaggio che abbiamo incontrato sulla…

Tadoussac: cosa vedere, dove mangiare e soprattutto come vedere le balene – Quebec

Uno dei motivi per cui molti turisti arrivano fino a Tadoussac, ad est del Quebec, è per la matematica certezza di poter vedere da vicino almeno una volta nella vita le balene. E qui in estate, proprio nel fiume San Lorenzo, tantissimi di questi grossi cetacei nuotano tranquillamente e vederli non è poi effettivamente così difficile. Tadoussac: cosa vedere Tadoussac è un villaggio che si trova sul fiordo di Saguenay dove l’omonimo fiume sfocia incontrando il San Lorenzo. Piccolo, moderno, circondato dalla natura selvaggia del fiordo di Saguenay, e con tante casette colorate vive sul turismo estivo come base di partenza delle escursioni per vedere le balene e risulta così una base d’appoggio per trascorrervi almeno una notte. Tant’è che In inverno gran parte delle strutture sono chiuse. Tadoussac merita comunque un giro per la sua atmosfera rilassata che la rende una località piacevole immersa nella natura. A Tadoussac troverete la…

Navigate