TRAVEL

9 Posts Back Home

Dove dormire a New York: affittare un’appartamento o trovare l’hotel perfetto?

New York è di certo una delle città statunitense tra le più ambite. Ma quando si tratta poi di vedere i costi per realizzare il nostro sogno, ci si spaventa a dir poco soprattutto per i prezzi degli hotel. Anche perché, diciamocelo, tutti vogliamo un hotel bello, pulito, ben posizionato strategicamente (ovvero vicino alle attrazioni principali e ad una fermata della metro) e dato che ci siamo, perché no, magari con un bel rooftop. E ovviamente tutto con un ottimo costo! Un’utopia insomma, soprattutto se stiamo parlando, appunto di New York!  Noi a New York abbiamo testato diverse zone e diverse soluzioni: qui troverete qualche semplice consiglio su dove alloggiare, cosa scegliere e come cercare di risparmiare un minimo senza rinunciare alla qualità. Come risparmiare a New York Per risparmiare sul costo dell’hotel due sono le possibili soluzioni. La prima è quella di non cercarlo proprio a Manhattan ma prediligere…

Cosa vedere a Montreal: Mount Royal Park e la vista sui grattacieli della città

Spesso vi ho parlato di Montreal, la città più importante del Quebec che a noi piace tanto per le sue diverse sfaccettature, per la creatività che si respira nei vari quartieri da renderla così affascinante e alternativa al tempo stesso. https://youtu.be/l8ltlCVP–M La scorsa estate ci siamo tornati e questa volta siamo saliti anche fino in cima al Mount Royal per poterla ammirare dall’alto godendo di un’ulteriore prospettiva su questa estesa metropoli. In realtà sono tre gli osservatori presenti in città: la vecchia Torre delle Olimpiadi che Montreal ospitò nel 1976, il nuovissimo 360° Observatoire nel cuore della downtown e quello più storico e non artificiale offerto proprio dal Mount Royal. L’immenso parco, con la sua terrazza panoramica del Belvedere e l’enorme Chalet, è decisamente il punto più suggestivo da cui affacciarsi per un colpo d’occhio sulla città e i suoi grattacieli.  Mount Royal, una scoperta dell’esploratore Jacques Cartier Fu l’esploratore…

New York perché utilizzare il CityPASS

Dal mio ultimo viaggio negli Stati Uniti una delle tante informazioni che spesso mi vengono richieste è se vale veramente la pena acquistare e utilizzare il CityPASS a New York. La mia risposta? Ovviamente sì! Insieme alla metro-card della durata settimanale con la quale a soli 29 dollari potrete prendere qualsiasi mezzo pubblico, sono due strumenti utilissimi che fanno risparmiare dollari preziosi per chi visita la Grande Mela, metropoli che ben sappiamo non è certo così economica. Di seguito troverete tutte le informazioni del come, dove, quando e perché utilizzare il CityPASS! Che cos’è il New York CityPASS Il CityPASS, per chi ancora non lo conoscesse, è una sorta di “carnet di biglietti” i cui vantaggi non sono solo quello di risparmiare notevolmente rispetto al costo pieno dei biglietti d’ingresso delle attrazioni iconografiche di New York, ma in alcuni casi consente anche di saltare la coda. E questo aspetto non…

Glu glu glu bla bla bla – I tre tempi della cantina Le Tambourin – un’esperienza unica a Crans-Montana – Svizzera

Una delle cose non ti aspetti dal Vallese è la quantità di uve e vigne che popolano questo territorio e sopratutto la qualità dei vini che qui sono prodotti. Non a caso il Vallese è il primo produttore di vino svizzero. La zona centrale che si estende da Leuk a Martigny è interamente costellata da vigneti collinari che seguono la linea del fiume Rodano e si inerpicano sui costoni coltivati grazie ad un sistema di terrazzamenti. Il risultato è quello di un paesaggio che a colpo d’occhio è davvero unico!  Ahimè i vini di questo territorio rimangono però per lo più confinati in Svizzera. Pochi, pochissimi i posti in Italia dove è possibile acquistare anche solo una bottiglia di questo nettare pregiato. Così, vuoi per il costo dell’esportazione, vuoi perché il quantitativo prodotto è per lo più sufficiente a coprire il consumo del suolo elvetico, per noi questi vini restano…

Il Vallese che non ti aspetti dieci buoni motivi per visitare questo cantone svizzero

Un paio di week end fa siamo andati alla scoperta di un angolo, pardon di “un cantone”, di Svizzera a noi ancora sconosciuto: il Vallese. Al sud della Svizzera e al confine con la nostra Italia, è facilmente raggiungibile in macchina ma anche in treno. La città più conosciuta e forse più ambita di questa zona molto probabilmente per tutti è Zermatt eppure il Vallese è composto da tante altre piccole, grandi località, nonché di prodotti da conoscere e assaggiare che meritano più di una semplice sosta. Ecco dieci cose inaspettate da fare nel Vallese per scoprire questa terra di abbondanza e dalla natura spettacolare. 1. Mangiare un Rösti a 2350 metri  Prima cosa: prendere la funivia a Leukerbad e salire in pochi minuti al Passo del Gemmi a 2350 metri per gustare, con tanto di vista mozzafiato, una delle tantissime varietà di Rösti, il piatto ticipo di questa zona del Vallese! Giunti…

Dove mangiare a New York i miei posti preferiti nella Grande Mela

New York come sappiamo è una città che va alla velocità della luce, il tempo di una notte e al mattino potrebbe esserci già un nuovo grattacielo, un nuovo ristorante un nuovo pop up store. Rimanere al ritmo di questi cambiamenti, a meno che non si vive la Grande Mela tutti i giorni a volte è difficile. Mi capita spesso che in molti, pronti a partire per New York, mi chiedano indicazioni su dove andare a mangiare. Un compito non facile anche perché appunto oggi potrete trovare un bel ristorante ma domani chi lo sa. Anyway, questi sono quelli che ci sentiamo di consigliare, tra grandi classici e posti che a noi sono piaciuti. Dove pranzare o cenare a New York Uno dei nostri ristornati preferiti è Freemans ai margini dell’East Village: con la sua porticina blu è uno dei locali più instagrammati della big city. Qui troverete buon cibo in…

New York: cosa vedere in quattro giorni – il nostro itinerario

New York è sempre un’emozione, è l’America che non è America perché come si suol dire “l’America è tutto il resto”. Però con i suoi grattacieli immensi, i suoi ritmi veloci, lo skyline notturno, le luci che ti bombardano a Time Square, le scalette di Soho, le location dei film, la Statua della Libertà, il vuoto e i drammatici ricordi di Ground Zero… New York è sempre qualcosa di unico anche se ci torni più volte! E noi di “volte” ne abbiamo fatte e visto che in questo viaggio si è aggiunto a noi un nuovo globetrotter che mai era stato a New York, abbiamo organizzato un itinerario ad hoc per fargli vivere il meglio della city. Ovviamente abbiamo aggiunto qualcosina anche per noi!  Ecco qui il nostro itinerario di 4 giorni: 1° giorno: Statua della Libertà, Financial district, Ground Zero, High Line, Chelsea Market 2° giorno: Central Park, Harlem, Moma, Time Square…

Venezia: dieci cose da fare in un giorno

Venezia è sicuramente una di quelle città che merita una visita più lunga di un giorno: tra calle, vicoletti mignon, ponticelli e tanti angoli da scoprire è uno dei luoghi più belli, più particolari e forse anche la più instagrammabile d’Italia. Agognata da molti stranieri, spesso però, costi inaccessibili e una logistica non così semplice, portano a dedicarle giusto una toccata e fuga. Ed effettivamente è quello che abbiamo fatto anche noi. Grazie ai collegamenti di Italo e alle sue offerte l’abbiamo presa quasi come “gita fuori porta” da Milano per riscoprirla con occhi nuovi dopo anni e anni: non ci crederete ma l’ultima volta che ci sono stata avevo giusto 16 anni! Venezia il nostro itinerario di un giorno Arrivati presto (molto presto!) in laguna, il nostro giro è iniziato – e terminato – senza nemmeno dover prendere un vaporetto. E tutto sommato la camminata che abbiamo fatto è…

Bello. Romantico. Unico. Sextantio Le Grotte della Civita – Albergo Diffuso – Matera

A proposito di “sogni che diventano realtà”, dormire al Sextantio per me equivaleva a realizzare proprio un sogno. Tempo fa ho comprato un bellissimo libro, “Alberghi remoti”, che illustra e racconta proprio di hotel particolari, unici, rari sparsi nel mondo. Ed è proprio leggendolo che per la prima volta mi sono imbattuta nel nome “Sextantio”. Nel libro, però, la struttura a cui faceva riferimento è quella che si trova in Abruzzo, un vero e proprio villaggio medioevale. Incuriosita mi sono collegata al loro sito per approfondire meglio la realtà ed è qui che invece ho “scoperto” che aveva un gemello diverso proprio a Matera. E solo vedendo le foto me ne sono letteralmente innamorata! Sextantio, albergo diffuso le Grotte della Civita Il “Sextantio – Le grotte della Civita” si trova in una delle città tra le più belle d’Italia e di certo anche una tra le più particolari del mondo: Matera! Vi avevo…

Navigate