5 locali instagrammabili da non perdere nell’Old Town – Montreal

Gira che ti rigira, ogni volta che torniamo a Montreal, per quanto adoriamo i quartieri come il Plateau e il Mile End, ci ritroviamo poi a girovagare nell’Old Town. Qui, ci sono due localini, dove adoro tornare ogni volta che voliamo nella metropoli dell’est canadese, non so voi ma a volte tornare in alcuni posti ti fa sentire un po’ local un po’ a casa.

Ovviamente, non poteva essere altrimenti anche nel nostro recentissimo viaggio al cuore del Quebec e Montreal,che ci ha accolto con temperature sottozero, finalmente ci ha regalato un sorriso con un bel sole (solitamente per noi pioggia) permettendoci di gironzolare tranquillamente alla scoperta di qualche localino carino.

Così ecco 5 posti da non perdere se quest’estate vi troverete a passeggiare nell’Old Town di questa città. Cinque posti intagrammabili, perfetti per colazione, pausa pranzo o riposarsi con un semplice caffè dopo aver macinato chilometri a piedi.

5 locali instagrammabili da non perdere nell’Old Town:

Olive et Gourmando

Lo so lo so… Di questo posto ve ne avevo già parlato qui in un altro articolo dedicato a Montreal. Ma di questo locale, conosciuto grazie a Katerine esperta food blogger locale , non riesco proprio a farne a meno. Quindi devo passarci anche solo per prendere al volo uno dei loro cinnamon roll giganti.

lostinfood montreal cafe olive et gourmando
Olive et Gourmando – Montreal I © Silvia

Da Olive et Gourmando bisogna ammettere che i costi sono sopra la media, potrete pagare anche quasi 5 dollari (canadesi) per una brioches o arrivare come noi che eravamo in tre a pagare 50 dollari per una colazione completa (per fortuna il cambio euro-dollaro canadese è molto, molto vantaggioso). Nonostante i costi un po’ alti, state certi che Olive et Gourmando lo troverete sempre decisamente affollato.

Se passate nel week end mettete in conto di aspettare un pochino e se puntate al brunch, prenotate, prenotate, prenotate! Il locale del resto è ambito e amato non solo dai turisti ma anche dai local e dai vip. Da qui sono passati nomi famosi di Hollywood come Leonardo di Caprio, Susan Sarandom o Julia Roberts. Come faccio a saperlo? Katerine intervistò proprio uno dei proprietari: Leo venne qui per una settimana di fila, Susan cercò di mascherare la sua identità, Julia Roberts fu quella che più scatenò la curiosità dei presenti.

lostinfood montreal cafe olive et gourmando composit
Olive et Gourmando – Montreal I © Olive et Gourmando

Ma gossip a parte, qui c’è l’imbarazzo nella scelta delle brioches, un po’ meno sul menù e alcuni piatti sono destinati solo al brunch. La filosofia è per certi aspetti un po’ healthy soprattutto per la qualità del cibo… Un’ultima curiosità: il nome del locale non è altro che il nome dei due gatti dei proprietari! Olive ti amo ancora di più!

OLIVE ET GOURMANDO – 351 Saint-Paul St W, Montreal

 

Le Petit Dep

Esattamente in Rue Saint Paul a pochissimi passi da Olive & Gourmando, Le Petit Dep è Impossibile non notarlo con il suo colore Tiffany e la vetrinetta da vecchia bottega in cui spesso lo special guest è un coniglio di peluches.

lostinfood montreal cafe le petit dep esterno due
Le Petit Dep – Montreal I © Silvia

Dentro mantiene tutte le aspettative create dall’esterno: piccolo, particolare e con quell’aria un po’ retrò ben rappresentata dai suoi tre tavolini in stile parigino. Perfetto per fare colazione, anche quì c’è l’imbarazzo della scelta per le brioches, ma anche panini caldi salati (buonissimi!), muffin e tanto altro. Costi nella media e qualità alta.

lostinfood montreal cafe le petit dep silvia
Le Petit Dep – Montreal I © Silvia

Le Petit Dep però non è un semplice caffè ma è anche un mini-store che ricorda le nostre drogherie stilose dove fare incetta di cioccolato quebecchese (vi consiglio Qantu allo sciroppo d’acero) caramelle, pop corn, tazze, bags, cartoline e biglietti di Montreal dalla grafica davvero carina.

lostinfood montreal cafe le petit dep composit
Le Petit Dep – Montreal I © Le Petit Dep

Qui potrete comprare souvenir particolari – e vi assicuro che alla fine lo prenderete più per voi che per gli altri – o sciroppo d’acero di qualità di diverse marche, oppure le famose marmellate della Tigidou (nel caso ve le siete perse all’Ile d’Orleans, approfittatene!). Mi raccomando, vi do un consiglio: anche se non avete bisogno di nulla, entrate, sono certa che uscirete con qualcosa fosse anche una sola bottiglietta d’acqua, magari acqua d’acero!

LE PETIT DEP – 179 Saint-Paul St W, Montreal

Crew Collective Cafe

Se chiedi ad un montrealese (si dirà poi così???) quale locale non bisogna assolutamente perdere in città, state pur sicuri che vi diranno Crew Collective Cafè. Il nome sembra più quello di una marca di abbigliamento, l’ingresso quello di un caveau o di un gran hotel visto in qualche scena di un film e l’edificio traspira di una certa sontuosità di altri tempi (basta guardare il soffitto). Del resto lo spazio dove si trova il locale un tempo era proprio occupato da una banca, la Royal Bank of Canada. Ne sono testimonianza alcuni elementi dell’arredo come il lunghissimo bancone frontale ricavato dove un tempo c’erano gli sportelli. 

lostinfood montreal crew cafe silvia
Crew Collective Cafe – Montreal I © Silvia

La location è ariosa e con un soffitto che è un’opera d’arte, l’arredo minimal e un po’ freddo quasi si perde, mentre ai lati del locale sono state inserite delle moderne postazioni, quasi delle “capsule”, per creare degli ambienti isolati, ideali per un meeting di lavoro o per non essere disturbati, tanto che molte persone lo utilizzano proprio per questo.

lostinfood montreal crew cafe salette unsplash
Crew Collective Cafe – Montreal I © Crew

In cima alla lista lista dei food tour di Montreal, è quello che mi ha convito meno per varietà di brioches e menù risultando un filino meno interessante rispetto agli altri locali che vi ho citato. Ma  se tutti dicono di non perderlo, non si può lasciare la città senza essere entrati qui. 

lostinfood montreal crew cafe colazione
Crew Collective Cafe – Montreal I © Silvia

Se vi fermate qualche giorno a Montreal, date un’occhiata al calendario degli eventi aperti al pubblico che prevede diversi e variegati gli appuntamenti. Ci sono anche sessioni di yoga fin dal primo mattino!

CREW COLLECTIVE CAFE’ – 360 St Jacques St, Montreal

Tommy 

A pochi metri dalla Basilica di Notre Dame, all’interno di un palazzo storico che fa angolo, un altro must della city è Tommy Café.

lostinfood montreal cafe tommy entrata
Tommy – Montreal I © Tommy
lostinfood montreal cafe tommy piano superiore
Tommy – Montreal I © Tommy
lostinfood montreal cafe tommy composit
Tommy – Montreal I © Tommy

Disposto su due piani, ha un fascino un pò liberty style con i suoi stucchi e un po’ vintage con oggetti ricercati che si alternano a vecchie polaroid ed altri oggetti di design o di arredo anni ’60.

lostinfood montreal cafe tommy dettagli
Tommy – Montreal I © Silvia

Estremamente luminoso è perfetto per colazione, (pranzo veloce o per lavorare con il proprio portatile), belli i suoi macha tutti verdi perfetti da instagrammare, un caffè espresso niente male (per noi italiani) e brioches soffici e burrose al punto giusto.

lostinfood montreal cafe tommy macha
Tommy – Montreal I © Tommy

Il menù si arricchisce con croissant salati interessanti, avocado toast, grilled cheese, bagle ma anche yogurt con granola e acai o quinoa e frutta, piccoli shot di succhi di frutta e tanto altro con costi nella media.

lostinfood montreal cafe tommy dolci
Tommy – Montreal I © Silvia
lost in food montral quebec
Tommy Cafè – Montreal – Quebec I © Silvia

Tra tutti i locali, forse questo è quello dallo stile più americano, ma a prescindere da questo aspetto, Tommy entra nella mia top ten di locali che adoro. Attenzione però, nella Old Town esiste un altro Tommy e una versione Tommy brunch… Sono sempre loro ma l’originale, il primo è proprio questo in Rue di Notre Dame.

TOMMY 200 Notre-Dame St W, Montreal

Paquebot Vieux Montreal

Molto, molto hipster! Subito si viene colpiti dai tantissimi vinili dietro il bancone che girano a nastro durante la giornata. Completano l’immagine molto pulita del locale, un’insegna a barchetta al neon e un arredamento minimal che fa molto figo e un po’ New York style. Il primo Paquebot è stato aperto nel quartiere di Mont Royal mentre qui in Boulevard de Saint Laurent è arrivato da poco più di una anno.

lostinfood montreal cafe paquebot locale due
Paquebot – Montreal I © Silvia

Da Paquebot realizzano cappuccini ad opera d’arte quasi meglio di quelli italiani (almeno esteticamente) mentre le miscele dei caffè vengono fatte direttamente da loro a seguito di un’attenta selezione della materia prima, ed è anche per questo motivo che ci è stato consigliato dai local.

L’aroma del caffè espresso risulta particolare, una miscela piuttosto (anzi troppo per il mio gusto) acidula ed una invece dal retrogusto decisamente fruttato, diciamo da provare. Il menù ha costi tutto sommato giusti, propone dolce e salato, con una scelta “minimal” anche delle brioches, che si può consumare anche nel piccolo soppalco.

PAQUEBOT CAFE’ 520 St Laurent Blvd, Montreal

Ora siete pronti ad andare a colpo sicuro in città per prendere un caffè, fare colazione o semplicemente per ricavarvi un momento di relax in ambienti decisamente accoglienti e piacevoli.

 

 

Leave A Reply

Navigate