Dolce, I Love you! Ristorante Dolce – Roma

Esistono posti magici dove a Natale bisogna assolutamente andarci. Uno di questi è sicuramente il Ristorante Dolce nel quartiere africano di Roma a pochi passi da Viale Libia.

DOLCE I © Dolce
RISTORANTE DOLCE I © Dolce
DOLCE I © Silvia
RISTORANTE DOLCE I © Silvia

Il Natale da Dolce

Con il Natale alle porte il Ristorante Dolce si trasforma completamente: come per magia compaiono orsetti giganti che volano a bordo di mongolfiere colorate, enormi scritte al neon (#adoro), soldatini di piombo, un caminetto gigante davanti al quale cenare avvolti da stole di pelliccia bianca (sembra quasi di essere in Lapponia!). Anche le tovagliette si vestono per le feste ed è come essere catapultati in una favola post moderna di “Alice nel paese delle meraviglie”. La novità poi di quest’anno è una fantasmagorica ruota panoramica che mi ricorda tanto l’atmosfera dei Pier americani, i pontili con le giostre. Manca solo la frittella e lo zucchero filato… quasi quasi lo suggerisco da inserire nel menù!

DOLCE I © Dolce
RISTORANTE DOLCE I © Dolce
DOLCE I © Silvia
RISTORANTE DOLCE I © Silvia
DOLCE I © Silvia
RISTORANTE DOLCE I © Silvia
DOLCE I © Silvia
RISTORANTE DOLCE I © Silvia

Il progetto di questo bellissimo locale nasce nel 2011 da un’idea di Luca Piperno e dei suoi tre soci e da subito si fa notare (eccome) e apprezzare da sulla piazza di Roma grazie al suo particolare concept che unisce parte della tradizione romana e parte di originalità: qui il gusto e il divertimento si fondono a tavola. Ecco, un posto così lo vorrei tanto, ma tanto, a Milano!

DOLCE I © Silvia
RISTORANTE DOLCE I © Silvia
DOLCE I © Silvia
RISTORANTE DOLCE I © Silvia

Il menù: qualità, creatività e dolci express

Inutile dirvi che è uno dei miei tre ristoranti preferiti e ogni volta che scendo nella capitale, una cena, una merenda o una colazione non mancano mai da Dolce. Come potrebbe non esserlo visto che proprio il dolce èexpress”! Già, proprio così! Va ordinato nello stesso momento (anzi come prima cosa) in cui si ordina tutto il resto della cena. E per me che prima ancora di scegliere le varie portate, guardo il menù partendo proprio dai dolci… beh direi che è il top!

Il menù è stagionale e viene rivisitato periodicamente proponendo accostamenti innovativi ed originali. Non manca mai una portata di carne in agrodolce – tempo fa ho provato un filetto con le pesche, davvero interessante – o un accostamento di sapori freschi e un po’ esotici.

E poi ci sono le conferme come i mega hamburger (spaziali), i lollipop di patate con fonduta al cacio e pepe, o le caramelle, squisiti panzerotti ripieni a forma di caramella cotti direttamente nel forno legna. Per non parlare dei diversi piatti di pesce e ci sono anche le pizze che hanno un aspetto davvero invitante e presto, prometto, le proverò! Ah, e il cestino del pane? Parliamone: buonissimo!

DOLCE I © Silvia
RISTORANTE DOLCE I © Silvia
ELENCO CHEESECAKE DOLCE I © Silvia
MENU’ CHEESECAKE – RISTORANTE DOLCE I © Silvia

La qualità è un elemento distintivo ed è sempre di livello alto! Dal gusto alla composizione del piatto, ogni portata è sempre curata nei minimi dettagli. E le porzioni sono abbondanti soprattutto quelle dei dolci…
Esistono ben due pagine dedicate ai dessert di cui una solo per una delle specialità di Dolce, le cheesecake. E che cheesecake! Bounty, Oreo, Red Velvet… Insomma, una vera cake factory!

Io ho preso quella al cioccolato bianco e frutti di bosco e la quantità di scaglie di cioccolato è davvero impressionante. Ovviamente in questo periodo anche i dolci si vestono del Natale
Ma nonostante la varietà di scelta – lo ammetto, a volte mi mette alla prova e vorrei prendere tutto – alla fine per me la numero uno in assoluto è sempre lei, la millefoglie sempre al cioccolato bianco e con i frutti di bosco.

CHEESECAKE - DOLCE I © Silvia
CHEESECAKE – RISTORANTE DOLCE I © Silvia
MILLEFOGLIE CIOCCOLATO BIANCO - DOLCE I © Silvia
MILLEFOGLIE CIOCCOLATO BIANCO – RISTORANTE DOLCE I © Silvia

Dolce: merenda, aperitivo, after dinner e non solo

Dolce non è solo ristorante (attenzione qui si può solo cenare e non pranzare e ricordatevi di prenotare per tempo): la vita del locale inizia alle 17, giusto per l’ora della merenda, del the o dell’aperitivo. E se non si vuole cenare si può sempre fare un salto di sera anche solo per un dessert accompagnato da un buon vino passito o da una selezione di rhum (interessante il loro cocktail bar).

Unica eccezione negli orari è la domenica (solo la domenica) dove da Dolce si può passare per il brunch! Inutile che vi dica che l’ho già provato. Il brunch è alla carta e che carta! Omelette (da comporre come si vuole), pancake enormi,  croque messier accompagnata da pop-corn al tartufo serviti in un porta pop-corn a righe (come quelli dei film americani) e poi lui, Mr. Lobster roll! I love you!

LOBSTER ROLL - DOLCE I © Silvia
LOBSTER ROLL – RISTORANTE DOLCE I © Silvia

Dolce morning!

In primavera e anche in estate a volte torna la colazione: apertura alle 9.00! Non potrete non restare colpiti dal formato del menù che troverete su ogni tavolo: una classica confezione di biscotti riporta le 5 tipologie di menù tra cui scegliere. Una colazione basic (cappuccino e express & hot croissant) oppure un menù più ricco fino ad arrivare a quella dei Campioni. Per me un delizioso cinnamon roll e qui lo fanno davvero buono!

DOLCE I © Silvia
RISTORANTE DOLCE I © Silvia
BREAKFAST DOLCE I © Silvia
BREAKFAST RISTORANTE DOLCE I © Silvia
BREAKFAST - DOLCE I © Silvia
BREAKFAST – RISTORANTE DOLCE I © Silvia
CINNAMON ROLL - DOLCE I © Silvia
CINNAMON ROLL – RISTORANTE DOLCE I © Silvia

Le sorprese non finiscono qua. A cena (ma solo nel week end) potete ordinare anche “una colazione” (sì, avete proprio capito bene) per il giorno dopo! Dolce vi preparerà una box con una fantastica crostata che vi consegnerà a fine serata e che potrete gustarvi la mattina seguente magari direttamente a letto. Vi assicuro che la crostata non arriverà a sera.

Dolce è cake factory online!

Le torte di di Dolce sono cosi buone e così richieste che a breve “aprirà” una vera e propria “Cake Factory” on line dove sarà possibile ordinare la vostra torta preferita per poi ritirarla direttamente in negozio… Ahimè nessuna spedizione su al nord qui a Milano!

Dolce, una location particolare sempre!

Il locale anche in versione non natalizia, stupisce comunque con la sua particolarità e originalità. E nel suo dehor per chi vuole divertirsi e sentirsi un po’ bambino… si può prenotate il tavolo con la macchinina delle giostre, sì avete capito bene… proprio una macchinina delle giostre!

All’interno sarete accolti da un bancone con alzatine piene di biscotti, un murales che ricorda una scena da “Alice nel paese delle meraviglie”, il laboratorio dei dolci a vista. Al secondo piano vecchi tavoli e divani in pelle si alternano ad oggetti vintage stilosi. Completano una luce soffusa e atmosfera chic.

DOLCE I © Silvia
RISTORANTE DOLCEI © Silvia

Prenotare, sempre, al Ristorante Dolce

Che sia cena, dopo cena o merenda è sempre meglio prenotare per tempo, altrimenti rischiate di rimanere fuori in coda in attesa del vostro turno. Eh sì, Dolce è davvero gettonato. La novità dell’anno poi è il poter prenotare direttamente on line qui.

Il costo è leggermente più alto della media romana ma li vale proprio tutti. Un locale così lo vorrei qui a Milano per la gioia della mia dieta del lunedì!

Mi raccomando allora,  non perdetevi quest’atmosfera magica! Avete tempo fino alla befana…
Poi, l’epifania tutte le feste si porta via!

Dolce I love you!

RISTORANTE DOLCE
Via Tripolitania, 4, 00199 Roma
www.dolce-roma.com

Leave A Reply

Navigate