Alla scoperta del Distillery District tra magazzini in stile vittoriano e ristoranti cool – Toronto

Toronto colpisce sicuramente per la sua anima “colorata” che via via si scopre esplorando quartieri, ognuno con personalità e caratteristiche diverse. Da Queen Street West a Kensigton Market, da Chinatown a Little Portugal per arrivare fino al nuovo e riqualificato quartiere del Distillery District. L’atmosfera è quella di un pazzesco melting pot!

lost in food toronto distillery district entrata
Entrata Distillery District – Toronto I © Silvia

Dopo Kensington Market, il Distillery District era uno dei quartieri di Toronto che più mi incuriosiva. Vuoi per le mille foto pintarestiane che ho visto in rete, vuoi per l’enorme scritta “Love” realizzata con tanti lucchetti che compariva ovunque, sta di fatto che ho addirittura scelto un alloggio per soggiornare a Toronto proprio di fianco a questo quartiere: tranquillo di giorno ma decisamente animato e vivace la sera.

 

La storia del Distillery District

La storia del Distillery District nasce nel lontano 1832 quando la distilleria diede origine all’intera area composta da ben 44 edifici facendone il suo quartiere generale. Nel giro di un paio di decenni diventò la distilleria più grande del mondo per la produzione di whiskey e altri super alcoolici. Con la fine del XX secolo, l’area però cade quasi in completo disuso e nel 1990 anche le ultime attività della distilleria giunsero alla fine. Da quel momento però è iniziato un lungo processo di riqualificazione dell’area che già nel 1976 era stata dichiarata sito storico nazionale dall’Ontario Heritage Act. Considerato il più grande e meglio preservato esempio di architettura industriale del Nord America dell’epoca vittoriana, si dovrà aspettare fino al 2003 per la trasformazione del Distillery District e la riapertura dell’intera area al pubblico.

 

Il Distillery District oggi

I magazzini dall’inconfondibile stile vittoriano con i loro mattoncini rossi, le vie acciottolate e la ciminiera in cima al complesso di Boiler House, sono oggi i simboli di uno dei quartieri i più cool della città di Toronto tanto che il Distillery District è stato anche quotato dalla rivista National Geographic come “top pick” per i visitatori del Canada.

lost in food distillery district toronto panoramica
Mall – Distillery District – Toronto I © Silvia

L’area è completamente pedonale e l’architettura storica fa da contrasto alla città moderna con i suoi numerosi grattacieli che svettano sullo sfondo. Passeggiare tra le viuzze all’interno del quartiere è piacevolissimo e si respira un’aria quasi artistoide vista anche la presenza di numerosi studi creativi e di produzione video che qui si sono insediati.

lost in food distillery district toronto negozi
Negozietti al Distillery District – Toronto I © Silvia

Qui non vi è sostanzialmente nulla di preciso se non la struttura del quartiere e la “joie de vivre” serale. Il quartiere è piccolo tanto che in un’ora lo avrete girato e rigirato, ma è davvero piacevole perdersi tra i vicoli alla scoperta di gallerie d’arte, negozietti trendy, caffetterie, bakery, cioccolaterie e local shop con prodotti realizzati da designer locali, tutti ben curati e che rispecchiano un mood che ben si coniuga con l’industrial style. Vi assicuro che non farete che entrare da una parte all’altra!

lost in food distillery district toronto galleria arte
Art gallery – Distillery District – Toronto I © Distillery District

La sera il quartiere assume un’atmosfera quasi romantica tra musica e mille lucine, perfetto per trascorrevi la sera cenando in uno dei numerosi ristoranti che propongono svariate tipologie di cucina.

lost in food distillery district toronto sera
Distillery District di sera – Toronto I © Distillery District
lost in food distillery district toronto locali
Ristorantini al Distillery District – Toronto I © Distillery District

Non mancate di scattarvi una foto con l’enorme scritta Love, un’icona dove anche qui gli innamorati hanno preso l’abitudine di attaccare i lucchetti come simbolo del loro amore.

lost in food toronto distillery district love
Love at Distillery District – Toronto I © Silvia

Bellissima la piazzetta con l’rologio che sembra quasi uscita da un film di Sherlock Holmes. Non per niente il Distillery District è spesso stato scelto dai registi come location per girare numerose scelte di film.

lost in food toronto distillery district
Distillery District – Toronto I © Silvia
lost in food distillery district toronto cuore
Installazione a cuore – Distillery District – Toronto I © Silvia

Nel quartiere inoltre, vi sono diverse installazioni, come l’enorme cuore o quello che io ho definito “un enorme ragno” … oddio sembra uno degli alieni de “la guerra dei mondi” di Steven Spielberg!

lost in food distillery district toronto sculpture
Installazioni – Distillery District – Toronto I © Silvia

Ovviamente, visto il nome della zona, non mancano realtà legate al mondo dell’alcool: lo Spirit of York è una moderna distilleria dove poter fare anche tour guidati o semplicemente sedersi al “taste bar” per una degustazione di gin e vodka. Se amate la birra, il Mill Street Brewery Pub è invece un birrificio locale: anche qui potrete fare il tour o semplicemente degustare le loro birre nel locale dove è possibile cenare ascoltando anche musica live con un’ottima qualità dei diversi piatti proposti .

lost in food distillery district toronto spirit of york
Spirit of York Distillery – Toronto I © Silvia

Noi vi abbiamo trascorso una serata ma non abbiamo mancato di fare colazione a Wildly Delicious Fine Foods dove, non solo avrei comprato tutto tra oggetti carini e biscotti giganti, ma sul social table un biglietto diceva “attenzione uno dei vostri vicini potrebbe essere un’attore”. Fantastico!

lost in food distillery district toronto locale
Wildly Delicious Fine Foods – Distillery District – Toronto I © Silvia

 

Come raggiungere il Distillery District

Il Distillery District, situato nella parte ad est della downtown, può essere raggiunto tramite la linea di autobus 121 Fort York-Esplanade e dalla linea di tram 514 Cherry. Dalla downtown, se non scegliete proprio gli orari di punta, bastano circa 10-15 minuti di taxi a seconda da dove partirete.

Molti dei locali dove pranzare o cenare sono aperti indicativamente dalle 12 alle 15 e dalle 17 alle 23. Le caffetterie aprono intorno alle 9-9.30.

Gli shop sono aperti per lo più dalle 10 alle 20 nei giorni che vanno dal giovedì al sabato, dalle 11 alle 18 la domenica.

 

www.thedistillerydistrict.com

4 Comments

  1. Che zona carina! I quartieri riqualificati sono sempre molto affascinanti. Mi ricorda un po’ il Kreis 5 di Zurigo, che è stata prima zona industriale, poi terra di nessuno e oggi finalmente area riqualificata e ricca di iniziative artistiche soprattutto nell’ex edificio del birrificio Löwenbräu.
    Buona serata ❤️

    • Silvia Reply

      Sai che non ho mai visto Zurigo? Mi toccherà rimediare dopo questo preambolo interessante! Comunque concordo con te! 🙂 Buona Serata anche a te!

  2. Che quartiere curioso! Sono sicura che anch’io mi lascerei tentare da tutti quei bei negozietti, ma soprattutto da una zona tutta pedonale. Il Canada è al primo posto della mia wish list, per cui presto spero di poter mettere in pratica tutti i tuoi consigli.

    • Silvia Reply

      Eh gia! io ho fatto incetta di salse e dolci canadesi nel negozio della colazione! Se ti avventuri nel grande nord fammelo sapere mi raccomando!

Leave A Reply

Navigate