ALEX

lost in food alex ufficio stampa

Classe 1972, ho trascorso la mia vita per lo più tra il Trentino e Milano, gli ultimi 5 anni sono stati a Roma per poi trasferirmi di recente a tempo indeterminato in Brianza. Per questo (e altro) mi ritengo apolide. Libero professionista, sono un consulente marketing, un pr, un event manager con un background nel turismo.

Amo da sempre viaggiare prima ancora di conoscere Silvia e di partecipare alla creazione di Lost in Food. Ho girato mezzo mondo: dalle Whitsunday Islands nel Queensland alle isole Vergini Britanniche, dal Marocco a Mauritius. A vent’anni le mie estati erano con il Greyhound attraverso gli Stati Uniti.

Appassionato di Street Art e “Microbrewery”, sono il dietro le quinte di Lost. In effetti non compaio mai ma seguo tutta la parte di pr, mailing, incontri e contatti. Seguo le deviazioni impossibili di Silvia condividendo la passione per gli Usa e macinando km on the road. Mentre lei vuole vivere nel Vermont io preferisco Chicago o Memphis e le serate nei blues club.

Tre sono i luoghi in cui tornerei all’infinito: il Portogallo, la Normandia e ovviamente gli Stati Uniti.

Navigate